Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Viaggiare in macchina: i capi e gli accessori da uomo da indossare


Orologi perfetti per la guida, bagagli da indossare anche scesi dalle quattroruote, occhiali da infilare nel taschino della polo: cosa indossare alla guida

di Giuliana Matarrese

Estate, tempo anche di lunghi viaggi in macchina, per chi decide di optare per l'indipendenza, e raggiungere così le località di vacanza sulle quattro ruote. Un'occasione per la quale è necessario un guardaroba essenziale, fatto di pochi, ma imprescindibili pezzi.

Abbigliamento per la macchina: cosa indossavamo l'anno scorso

POLO

Al crocevia tra occasione informale ed eleganza vacanziera, la polo ha il pregio di essere adattabile e versatile, senza trascendere nel casual. Per le code in autostrada, e in generale per le temperature africane che si sperimentano sulle strade nei weekend più caldi, meglio optare per un modello tradotto sul cotone Pima, uno dei più pregiati perchè tra i più fini, leggeri, e traspiranti, ma allo stesso tempo resistenti all'usura e a quell'odioso fenomeno definito come pilling, ovvero la creazione di pallini di tessuto, dopo molteplici lavaggi. Imperativo sceglierla con il taschino, per inserirvi comodamente cellulare e occhiali da sole, per averli sempre a portata di mano.

OCCHIALI DA SOLE

Già negli anni cinquanta i tranvieri torinesi li usavano alla guida per proteggersi da polvere e vento. Nel 1917, quando erano nati, coprivano il volto di piloti d'aviazione americani e italiani. Una sicurezza alla guida, i 9649SG di Persol che festeggiano i loro 100 anni con una limited edition di soli 200 pezzi. Montatura in acetato, i dettagli classici, come la freccia laterale, sono in oro 18k. All'interno il numero di serie e la data del centenario, sempre in oro, ne garantiscono l'esclusività. 

OROLOGIO

Non solo per riflettere sulla quantità di tempo sprecato incolonnati in autostrada. L'orologio da indossare alla guida ricorda con le sue anse la spina dorsale dell'Aérolithe di Bugatti, la macchina inventata di nascosto da Jean Bugatti, in quanto in una lega di magnesio altamente infiammabile e impossibile da saldare. A realizzarlo in collaborazione con la casa automobilistica è Parmigiani Fleurier: cassa in titanio, indici che richiamano le prestazioni di Bugatti, ha un doppio tachimetro, sia per i km che per le miglia. Il cinturino ispirato al motivo in rilievo dei sedili delle macchine della Maison, ha un modulo cronografico flyback

VALIGIA

Un bagaglio che occupa poco spazio, ma nel quale è possibile inserire tutto il necessario per le vacanze: da scegliere con pratica chiusura a zip, e con un motivo che intreccia la pelle, dandole subito un appeal più estivo, la borsa da weekend si può usare come bagaglio a mano, anche scesi dalla macchina.

MOCASSINI 

Comode, prima di tutto, e adatte ad essere indossate a lungo. Le driving shoes sono adatte alla guida fin dal nome: Timberland le sviluppa grazie al sistema SensorFlex, che divide la suola in tre parti. Lo strato superiore stabilizza il piede, l'intersuola imbottita in EVA risponde ad un terreno irregolare, come può essere quello dei pedali, mentre la superficie scanalata si adatta ad ogni passo, e torna utile alla fine, quando si mette piede, finalmente, fuori dall'abitacolo.