Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Jeans da uomo: come indossarlo per la primavera


Giacche tecniche, maglioni a collo alto, ed accessori dal tocco minimalista: come affrontare l’inizio della bella stagione, inaugurando il jeans

di Giuliana Matarrese

Primavera, la stagione del denim.

Se il tessuto nato come abbigliamento da lavoro negli Stati Uniti vede nella primavera la sua stagione preferita, le novità proposte dalla moda quest'anno lo trasformano in un capo d'abbigliamento consapevole. Un esempio? Pepe Jeans London ha appena lanciato Tru-Blu, progetto che ha come obiettivo la creazione di capo eco-sostenibili, attraverso l'utilizzo di trattamenti tecnologici, nello specifico l'Ice Shock, il Tru Blu e il Wiser Wash.

Con l'Ice shock, lavaggio con cubetti di ghiaccio secco, l'aspetto del denim è naturalmente used, e la vaporizzazione di anidride carbonica annulla la produzione di qualunque tipo di scarto; il Tru - Blu è invece una procedura che lavora il capo con l'ozono e laser tridimensionali, creando effetti ad hoc, senza l'utilizzo di detergenti chimici o spreco d'acqua; infine il Wiser Wash realizza strappi e sfumature senza l'utilizzo della pietra pomice o sostanze chimiche e tossiche. 

Replay, invece, realizza un prodotto che sarà amato dai cultori del denim: l'Hyperselvedge è infatti unione del tessuto cimosato, orlo naturale del twill di cotone che costituisce il denim, e che in questo modello si ritrova sui fianchi, tasche, risvolto e passante, con l'hyperflex, tessuto stretch che garantisce al pezzo l'elasticità. Il risultato è un modello slim fit con rotture e contrasti sulle zone di usura.

L'abbinamento è semplice, nel nome di un raffinato minimalismo, che dona eleganza al capo senza tradire le sue origini, e lo renda capace di adattarsi anche al dinamismo metropolitano.

LEGGI ANCHE

Jeans: come li indossavamo la scorsa primavera

Jeans: le giacche che abbiamo indossato in primavera

MAGLIERIA

Raffinata, ma ancora reticente ad accogliere la nuova stagione, la maglieria deve comportarsi da contropeso, rimettendo tutto in equilibrio. Per questo motivo meglio optare per modelli a collo alto, in cashmere, e toni scuri, con costruzione a nido d'ape, come nel modello di Burberry.

CAPISPALLA

Giacche tecniche, ma dai volumi metropolitani, affilati. La scelta migliore in questo caso ricade su un grande classico, come la M65, la Field Jacket di Timberland in tessuto tecnico con cappuccio a scomparsa, che per la bella stagione si fa packable. Capace di piegarsi fino a richiudersi in una pochette con zip, è la scelta giusta se le temperature si alzano. Si attacca al passante dei jeans con un moschettone da trekking, omaggio alle orgini outdoor del marchio, per averla sempre accanto nel caso dovesse tornare utile. Gli amanti dello streetwear invece opteranno per il modello di Ports V, nuova estensione streetwear del marchio dall'eleganza classica Ports 1961, e pensato dal direttore creativo Milan Wukmirovic. Total black, coulisse in vita, essenziale, tutta la linea è disponibile esclusivamente online, su Farfetch, e, sfidando il meccanismo delle stagioni, lancerà nel corso dell'anno sei capsule in limited edition.

ACCESSORI

Sneakers, come una tela sulla quale costruire lo stile. Questa è l'idea di Hogan, che con il progetto di Hogan by you lascia al consumatore finale la possibilità di scegliere come personalizzare le proprie H365. Modello di suola, iniziali o altri micro motivi da incidere, la scelta è varia, e può essere effettuata sia in negozio che online. E proprio sul sito del marchio sono disponibili dei tutorial ad hoc, dove amici del brand, come Andrea Faccio, Alex Domenech e Louis Darcis tra gli altri, scelgono le loro personalizzazioni. 

Infine, l'orologio, compendio essenziale, e sottotraccia: si chiama Glacier, e tradisce un'ispirazione montana, il cronografo di Passo, nuovo marchio la cui mente creativa è quella di Odoardo Fioravanti, Compasso d'Oro. Design asciutto, i nomi dei quattro modelli nei quali Glacier si declina (Verra, Gorner, Vedretta e Serracco) sono quelli di quattro ghiacciai presenti tra Italia e Svizzera. Swiss made, movimento automatico Sellita SW200, ha cassa in acciaio a cucchiaio che nasconde l'aggancio del bracciale,disponibile in due diverse finiture: black iron o acciaio spazzolato. Per finanziarne la produzione è già partita una campagna su Kickstarter, che vedrà la sua conclusione il 21 Aprile.