Questo sito contribuisce alla audience di panorama

James Franco: l’attore di Facciamola Finita produttore per Frida Giannini


Dietro le quinte della maison Gucci per 18 mesi. Il risultato è The Director, il film documentario presentato al Tribeca Film Festival 2013

In attesa dell'uscita del suo ultimo lavoro, Facciamola Finita, James Franco si è superato di nuovo, pochi mesi fa, al Tribeca Film Festival 2013 quando ha presentato The Director, il film documentario su Frida Giannini , direttore creativo di Gucci, dove Franco ha incarnato la figura del produttore, modello, attore e scrittore. Tutto questo per rendere omaggio alla figura altrettanto poliedrica e spesso sfuggente di Lady Giannni, alle redini della maison di lusso dal 2006, la stessa che ha, non a caso, visto nel volto del giovane attore l'icona contemporanea in grado di rappresentare il mondo del maestro pellettiere Guccio Gucci (Franco è già testimonial della linea di abiti maschili su misura e da ottobre sarà il volto della campagna del nuovo profumo legato alla linea Made to Measure).

Fu lui nel 1921 a fondare la boutique da cui sono traghettate tutte le stelle della Dolce Vita che, tornate a Hollywood, recitarono nei film indossando le borse e le scarpe acquistate, contribuendo al successo della maison fiorentina. Oggi Frida Giannini ripercorre gli archivi di Gucci, come sottolineato dalla regia di Christina Voros, che ha seguito i passi della romana direttrice creativa insieme a James Franco, per ben 18 mesi, per raccontare in tre capitoli l’evoluzione dello stile e della creatività della designer. "James Franco e io siamo stati invitati a intervistarci per un servizio speciale che sarebbe uscito su una rivista, e quando gli ho chiesto Qual è il tuo prossimo progetto?, lui mi ha risposto, Realizzare un documentario su di te", racconta la stilista protagonista del film.

La confidenza con James Franco e la sintonia con la regista Christina Voros, hanno permesso una naturalezza e spontaneità nelle riprese non sempre facile da ottenere, vista l'intimità e l'importanza del progetto che può essere anche considerato un omaggio ai 90 anni di storia della maison fiorentina.

Testo: Valentina Ardia

©Riproduzione riservata