Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Guardaroba di primavera, gli essenziali per l’uomo elegante


Un blazer tre bottoni, un pull di cotone. Camicia e cravatta tricot, peacot impermeabile e stringare in cuoio. Ecco i nuovi essenziali (eleganti) per il guardaroba maschile di primavera

di Annalisa Testa

Benvenuta primavera. È arrivato il momento giusto per rimetter mano al guardaroba selezionando i capi per la nuova stagione calda. Dal pull in cotone alla scarpa stringata. La scelta è accurata, segue fit e nuance che esprimono al meglio le nuove tendenze per la primavera estate 2016. Si parte dal capospalla. Con un blazer tre bottoni non si sbaglia. Ancora meglio se completamente destrutturato e sfoderato come la season jacket di Boglioli in misto lana high-performance e seta in un elegante scuba-blue, perfetto con fazzoletto con micro pios a contrasto nel taschino e pantalone sartoriale come quello disegnato da Paul Smith, con gamba a sigaretta e vita leggermente più alta, oppre con un denim stone washed e polo bianca per un look più da weekend al lago.

Per le sere più fresche, o nei giorni di pioggia, il capospalla indicato è il peacot blu navy con ceratura waterproof come quello di Thom Browne con fodera khaki e bottoni dorati, in perfetto stile mariniere. La scelta del pull è semplice. Quest’anno è girocollo, in cotone mèlange come quello di Tod’s da portare sopra a camicia slim fit bianca con millerighe azzurre, in cotone con collo alla francesee polsini squadrati a cui, Ermenegildo Zegna, abbina un cravattino in seta lavorata a maglia con punta squadrata. Ma la camici formale è anche azzurra, come quella di Hugo Boss. Il profilo perfetto sotto all’abito monobetto grigio carbone di Canali, da indossare con le nuove stringate Alessio di Berluti in pelle Venezia.