Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Giacche e piumini da uomo per l’inverno 2016


Hanno pesi piuma ma scaldano come parka grazie a pannelli riscaldanti inseriti nel tessuto. E poi cappucci in pelliccia, tagli camicia e inserti staccabili. È ora di pensare al capospalla per l’inverno

di Annalisa Testa

Vento freddo e temperature in picchiata. Il meteo delle prossime settimane non lascia ombra di dubbio. L’inverno è alle porte, meglio iniziare ad organizzarsi con i capispalla della stagione fredda.

Parka o piumini, camicie imbottite, peacoat e bomber jacket. La scelta è ampia, ma dev’essere ragionata. Per occasioni formali c’è l’Icon Warmer in nylon opaco di Z Zegna.
che coniuga eleganza e funzionalità grazie alla tecnologia Icon Warmer, un sistema di ricarica attivato semplicemente dal contatto con la parte interna del collo del capo, compatibile con ricariche hotspot o per il cellulare. Icon Warmer è dotato di un pannello riscaldante integrato, controllato elettronicamente e situato al centro del dorso del capo. Caricato al massimo, il sistema riscalda il corpo per ore. Si indossa con dolcevita e pantaloni sartoriali, anche in bicicletta.

Ci sono poi i capi ispirati al freddo dei grandi mari del nord. Linee semplici e materiali di qualità. Il doppiopetto di Marina Yachting è in lana e si sovrappone ad un piumino ultra light per massima protezione contro il freddo urbano. Taglio camicia invece per il piumino Mac Sestak di Sealup. Ha imbottitura in piuma, rivestimento in tessuto water repellent e taschine sul petto.

Stone Island elabora una nuova interpretazione di un capo classico. È il giubbotto in Polypropylene Denim, una tela che trama un filo in polipropilene blu in un ordito in cotone tinto indaco. Ne risulta un denim dall’aspetto tradizionale ma alleggerito nel peso: ha l’aspetto di un materiale 19 once ma ha un peso effettivo di 10. Il giaccone è trattato Dark, un carteggio manuale e un lavaggio leggero con pietre e enzimi e ha interno staccabile in Primaloft Insulation Technology.

Per i più freddolosi ci sono poi i capisapalla Canada Goose che con il freddo, quello vero, hanno ormai una certa confidenza e realizza outwear anche per gli esploratori dell’Artico. Tra questi ecco l’Hybridge Perren jacket, un piumino extraleggero che garantisce calore anche alle più basse temperature, perfetto anche per giornate dinameiche tra bicicletta e scooter. Si indossa con denim vintage e sneaker multicolor.

E infine Woolrich John Rich & Bros che per la nuova stagione invernale sviluppa una versione senza pelo dell’iconico Arctic Parka,  capo che mantiene le stesse caratteristiche protettive e termiche e lo stesso fit dell’iconico parka, ma in cui la costruzione del cappuccio rivoluziona l’aspetto di questa giacca unica, creando così il perfetto capo commuting tra città e outdoor. La prima costruzione high collar realizzata sul parka oltre ad un doppio cappuccio con una nuova chiusura danno a questo parka  un aspetto urbano e contemporaneo. Realizzato nell’iconico tessuto CN01 Made in USA e imbottito in piuma 90/10 anche nel cappuccio, l’Arctic Parka No Fur garantisce massima performance e protezione alle temperature più fredde e nelle condizioni più estreme.