Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Fischer: industriale ma personalizzato


L’azienda leader austriaca ha lanciato un rivoluzionario sistema di customizzazione degli ski boots

Non è proprio una notizia inedita, ma in fatto di customizzazione di scarponi da sci in ambito industriale, rimane ancora l'unica novità. La Fischer, azienda austriaca leader nel settore dell'attrezzatura da sci, dopo anni di studi e test propone la tecnologia Vacuum Fit che, grazie a materiali rivoluzionari e procedimenti costruttivi innovativi, permette di personalizzare non solo la scarpetta interna dello ski boot, ma anche lo scafo.

In particolare, il materiale messo a punto, Vacu-Plast, tramite un processo a caldo, permette di modellare la plastica dello scafo per adattarlo a tutte le morfologie del piede e di esigenze di calzata, dalla race, più stretta e rigida, alla allround, più larga e confortevole. Più leggera della plastica fino ad oggi utilizzata, Vacu-Plast presenta anche la specificità di non subire le variazioni termiche e rimanere intatta sia al gelo sia al caldo.

Una volta acquistato lo scarpone, centri autorizzati Fischer procedono alla termolavorazione che prevede il riscaldamento dello scafo in forno a 80° in dieci minuti, la calzata dello scafo con la scarpetta e applicazione del Cooling Pad (cuscinetto di raffreddamento) e Compression Pad (cuscinetto per il modellamento tramite aria compressa), il posizionamento sulla Vacuum Fit station per la regolazione della posizione personale e l'adattamento dell'intera scarpa all'anatomia del piede.

Un scarpone della linea Vacuum Fit si aggira sui 600 euro e la Vacu-Plast permette fino a cinque regolazioni diverse successive.

Torna alla galleria principale