Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come vestirsi per partire in vacanza: lo stile in 6 pezzi da uomo


Dall’orologio che cambia in autonomia il fuso orario passando per lo zaino intelligente: ecco gli essenziali con i quali presentarsi al check in

di Giuliana Matarrese

Estate, tempo di partenze. Che sia al check in dell'aeroporto o sulla banchina della stazione ferroviaria, in attesa di dirigersi verso le località balneari, il guardaroba maschile richiede delle scelte ben precise.

Se per il pantalone è meglio optare per un modello a gamba dritta, ma in una tela di cotone o denim ruvida e resistente a strappi, graffi o a qualunque altro inconveniente nel quale ci si scontra quando si viaggia, come quello di Massimo Dutti, il pezzo al quale si richiede lo sforzo maggiore è sicuramente il capospalla, presenza imprescindibile. A lui si affida il compito non solo di coprire dagli sbalzi di temperatura, dagli esterni afosi agli interni climatizzati, senza far soffrire il corpo, ma anche di custodire portafogli, chiavi, documenti, occhiali e quanto necessario alla partenza, ripartendolo in diverse tasche: ecco così la giacca Mayfair di Hackett, silhouette slim, e dettagli che guardano all'eleganza del blazer, come il taschino sul petto. Le calzature devono essere necessariamente comode, adatte a rimanere ai piedi di lui spesso per tutta la giornata, dal fit confortevole, come le sneakers di Ports 1961, che però acquistano eleganza se tradotte su nuance neutrali, e sposano l'estetica di un raffinato minimalismo, rinunciando a tutti quegli orpelli che rendono solitamente le sneakers una scelta fin troppo casual.

Per chi invece vola lontano, su latitudini esotiche, è perfetto l'orologio Edifice EQB-600 di Casio: tramite il sistema Accurate Time System, sviluppato da Casio e incorporato nell'app per smartphone CASIO WATCH +, il segnatempo riesce a regolarsi sul fuso orario in completa autonomia. Inoltre, il globo incastonato nel quadrante indica se l'orario segnato dal cronografo si riferisce a ore diurne o notturne. Una tecnologia che diviene leitmotiv, anche nella pelletteria: la collezione in edizione limitata Urban Spirit di Montblanc, ad esempio, ha una fodera speciale nella tasca interna che aumenta la protezione contro la lettura dei dati personali present nei chip delle carte di credito. In pelle e sottoposti ad uno speciale trattamento cerato che li rende opachi, gli zaini dispongono di molteplici tasche, dove dividere gli oggetti: da quella adatta al pc, a quella con i fori per le cuffie del cellulare, i pezzi dispongono anche di cappuccio per proteggersi dalle intemperie. Chi invece predilige un approccio più classico, può puntare sulla tracolla in pelle di Bally, dove gli elementi a contrasto vivacizzano un pezzo sobrio e dall'allure vintage.

Pronti alla partenza.