Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come scegliere la camicia su misura


Dal tessuto al collo, dalle iniziali ai polsi, i consigli di stile per non sbagliare

di Gaia Passi

La camicia, per l’uomo, è come un biglietto da visita: parla del suo stile, suggerisce i suoi gusti e lascia intravedere il suo carattere. Da weekend o da cerimonia, casual o elegante, quando arriva il momento di scegliere una camicia su misura bisogna valutare con attenzione ogni dettaglio (Vedi anche la gallery sulle camicie di lino dell'estate).  

Una camicia tailor made può essere personalizzata in ogni particolare, seguendo i propri gusti e i consigli del sarto. 

Cominciamo dal tessuto: tra i più famosi c’è l’Oxford, perfetto per il tempo libero, che si ottiene dall’intreccio di fili di spessore diverso; il denim per camicie ultra sportive; il twill, una tela fatta con linee diagonali; il pint point, per un effetto informale; la gabardine, elegante e resistente; il popeline, cotone fresco e lucido; il lino, ideale per le camicie estive; infine il tessuto Sea Island, morbido e pregiato, con una trama di 140 fili per pollice quadrato. Oltre ai tessuti classici, ogni atelier propone un’ampia selezione da cui lasciarsi ispirare.

Una volta selezionato il materiale bisogna definire il taglio della camicia: questo può essere classico (o regular), con una vestibilità adatta a ogni tipo di stile, slim, che segue i contorni del corpo, oppure custom, per chi preferisce una vestibilità più ampia. L'abbottonatura può essere stirata, a cannoncino (con una doppia cucitura, adatta alle camicie sportive) o con bottoni coperti, più elegante. 

Fondamentale è la scelta del collo, che può essere rigido, morbido, con o senza stecche. Tra i modelli più diffusi: il collo italiano, con punte piuttosto lunghe chiuso da un singolo bottone, è un classico versatile, da indossare con o senza cravatta; il collo francese, con punte corte e aperte, è sinonimo di raffinatezza e si usa di solito in occasioni formali; il botton down, con punte fermate da bottoncini, si può indossare tutti i giorni ed è adatto a un look informale; il collo club, in stile anni Venti, ha le punte arrotondate; il collo alla coreana, senza punte, è un modello di tendenza ispirato alla moda orientale; infine, il collo con alette si indossa, insieme al papillon, esclusivamente con abiti da cerimonia.

polsi della camicia possono essere smussati, rotondi, con doppio bottone, con doppia asola o da gemelli: ne esistono decine di modelli, da scegliere in base al gusto e all’occasione. Il polso su cui s'indossa l'orologio, di solito, si lascia un centimetro più largo per dare maggiore libertà di movimento. 

Altro particolare da curare è la scelta delle iniziali ricamate: in stampatello o in corsivo, con o senza punti, possono essere a contrasto o tono su tono. La posizione ideale per il monogramma è sul lato sinistro, poco al di sopra del punto vita, invisibile con indosso la giacca. 

Un ultimo suggerimento: con lo stesso tessuto della camicia si può realizzare una pochette abbinata per il taschino della giacca.

Qui alcune sartorie per il "su misura":

Savile Row: savilerowco.com
Il Made measure di Kiton
Ascot Chang: ascotchang.com
Il Su Misura di Ermenegildo Zegna
Il Su Misura di Brioni
Mariano Rubinacci: marianorubinacci.net