Questo sito contribuisce alla audience di panorama

C.P. Company: Eyes on the City, Tokyo


La leggenda del mondo delle quattro ruote e la sua città: Akira Nakai è protagonista del nuovo video di C.P. Company, ambientato a Tokyo

di Giuliana Matarrese

Una città più bella di notte, Tokyo, almeno secondo Akira Nakai

Il motivo è presto detto: col calare delle tenebre, per le strade girano meno macchine, ed è il momento ideale per testare la velocità delle sue creazioni, auto che l'artigiano nipponico crea su ordinazione nella sua officina, la  Rauh-Welt Begrif.

Affascinato dall'estetica della Porsche 911, Akira, a capo di un gruppo di drifter chiamato Rough Style, ha aperto la sua officina dopo aver comprato la prima Carrera 930, macchina della quale ha fatto la sua musa ispiratrice, in quanto capace potenzialmente di prestarsi a tutte le modifiche, anche le più estreme, dai cerchioni oversize alle sospensioni ultra ribassate. Un'abilità, la sua, che lo ha reso una figura mitologica nel campo, tanto da concedergli di scegliersi da solo i suoi clienti, e non il contrario, e apportare alle macchine le modifiche che ritiene adatte, in totale autonomia dalle richieste dei legittimi proprietari.

Addosso la Goggle Jacket, il capospalla simbolo di C.P. Company, nel quarto capitolo dei video Eyes on the City (l'episodio ambientato a Milano è qui), è quindi lui il protagonista che mostra le luci nottunrne della città attraverso la sua visione unica. 

L'appuntamento è, adesso, con la prossima città.