Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Borse e zaini da uomo: tutte le novità di questo autunno


Sono edizioni speciali o collaborazioni con giovani designer; in nylon hi-tech, velluto o con pellami dipinti a mano. Ecco i pezzi cult della nuova stagione, da mettere a tracolla, sulle spalle o da tenere a mano.

di Annalisa Testa


Per flâneur metropolitani o businessman che corrono in auto da un appuntamento all’altro. Biker che attraversano la città in sella a bici a scatto fisso o su longboard aerodinamici, in metro, in treno, in monopattino. I documenti, tablet e laptop si infilano in borse in pelle con manici rigidi e tracolle regolabili o in zaini realizzati in tessuti unici, come il velluto che si rifà a quello utilizzato per divani e tappeti. È la nuova collaborazione della serie “Inspired by the World of”, tra Eastpak e i desiger londinesi di House of Hackney che hanno ripreso l’essenza dello stile british per zaini in velluto inglese con dettagli in pelle sul fondo e sugli spallacci. Oppure il nylon super leggero dello zaino della linea accessori di Z Zegna, con una microstampa a pentagoni e dettagli dorati, perfetto da indossare con abito sartoriale e piumino per andare al lavoro.


È più capiente, invece, lo zaino di Berluti in morbida pelle di vitello waterproof con chiusura frontale, o la cartella di Jil Sander ispirata alle borse messenger ma con spallacci regolabili per portarla sulle spalle come fosse uno zaino, elegante anche con il cappotto. Coach New York stampa con un motivo camouflage la pelle martellata dello zaino con nuance militari, Marni sceglie la nappa opaca blu per lo zaino slim fit con una striscia in pelle a contrasto che nasconde la zip, interno foderato in nylon con multitasche e cinghie in tessuto. E Piquadro collabora con BMW in occasione dei 40 anni di Serie 3 per la capsule limitata di solo 100 pezzi. La “40 years Edition” è un kit da viaggio che comprende zaino e trolley in tessuto con inserti in pelle e con logo inciso a laser.

Non solo zaini, per chi predilige borse e ventiquattrore ecco la valigetta Costa di Valextra ispirata alla linea da viaggio per il voyageur internazionale nel 1964 che rievoca le caratteristiche della serie originale di bagagli iconici della maison. La cartella ha bordi verniciati a contrasto, è lucidata a mano, ha quattro angoli di rinforzo e una maniglia rigida: un modello da viaggio classico sempre elegante. Furla sceglie le nuance dell’asfalto per la borsa rigida con interno a scomparti pensati anche per proteggere il portatile, mentre Montblanc non smentisce la sua predilezione al nero per la capsule disegnata in occasione del lancio della nuova BMW Serie 7 realizzata in morbida pelle italiana in vitello nero lucido e rifinita con una fodera in jaquard.