Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Bicicletta: i pezzi essenziali dello stile su due ruote per lui


Dal tre pezzi che resiste alle pieghe al capospalla tecnico passando per gli occhiali: ecco i pezzi necessari per salire in sella da veri gentleman

di Giuliana Matarrese

Le giornate che si fanno più calde, il traffico sempre intenso, la necessità di accorciare i tempi con praticità: sono questi i principali motivi che spingono, nelle ultime giornate della stagione invernale, a tirare fuori la bicicletta dal garage, ed usarla per andare a lavoro.

Una scelta che, per questa bella stagione, permette di non abdicare allo stile, e optare per un guardaroba che mixi la cifra tecnica con silhouette rubate alla sartoria. Il perfetto esempio è il completo creato da Paul Smith, A Suit to travel in. L'abito decostruito realizzato in Italia, si affida alle fibre delle lane neozelandesi, con grande capacità di torsione. Delle qualità messe alla prova dal biker freestyle Ben Savage, che lo ha indossato durante un'esibizione acrobatica alla galleria Hauser+Wirth per dimostrare la resistenza e la capacità di traspirazione del tessuto.

Sopra, meglio abbinare un capospalla tecnico come il bomber di Woolrich della sua linea Teton, quella dedicata all'outdoor: linee affilate, il collo che ricorda una camicia, impermeabile, ha il cappuccio staccabile e una pratica chiusura con zip e bottoni automatici.

Un completo formale, quello di Paul Smith, che si sdrammatizza con delle sneakers, perfette per la bici ma dal twist vintage, nella loro colorazione ocra, ricoperte di pelle e con la suola in gomma, come quelle di Common Project. Per chi non può fare a meno degli occhiali alla guida, il modello perfetto è il Milestone 3.0 di Oakley: design industriale e minimalista realizzato grazie alla Montatura NanOMatter™, leggera, sottile e non deformabile, le astine in Unobtainium sono antiscivolo rendendolo l'alleato perfetto per chi ha bisogno di muoversi in città. Sulla bici, alle ventiquattrore si sostituiscono gli zaini: pratici, estensibili, in materiali eco, ricavati da teloni riciclati come la Messenger di Freitag, o dall'appeal retrò, come il modello di Brooks England dedicato ai ciclisti in pelle con gli spallacci in canvas.

E la due ruote? Quella perfetta è la Gran Turismo Sport di Abici: declinata su nuance pastellate eleganti sia in città che per le gite domenicali, ha linee essenziali e telaio prodotto in Italia, cambio integrato nel mozzo a 3 o 8 velocità e freno manuale.