Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Ave, Cesare: gli anni cinquanta tornano nel guardaroba di lui


Blazer doppiopetto, pantaloni dalla vestibilità rilassata, colori da sottobosco: il nuovo film dei fratelli Coen fa riscoprire alla moda gli anni Cinquanta

di Giuliana Matarrese

Una spy story ambientata sulle colline losangeline durante la Golden Age di Hollywood, la nuova commedia dei fratelli Coen, Ave, Cesare. Con un cast, neanche a dirlo, stellare, l'azione vede il suo primo ciak quando il divo acclamato (George Clooney) viene rapito sul set del film in costume. Per salvarlo e portare a termine la produzione, si scomodano il regista in preda al sacro fuoco (Ralph Fiennes) la sensuale attrice tutta curve (Scarlett Johannson), ma soprattutto Eddie Mannix (Josh Brolin) il fixer incaricato di mettere fine all'incresciosa situazione.

E così gli anni cinquanta tornano sotto i riflettori cinematografici (la pellicola arriva nelle sale il 10 Marzo) e della moda, che per la stagione estiva rispolvera i classici dell'epoca, regalandogli nuova vita.

La maglieria si sostituisce alle più formali camicie, e si indossa sotto blazer microcheck, rigorosamente doppiopetto e con collo a lancia. Le cromie sono adatte alla mezza stagione, calde, ma ricordano ancora i colori da sottobosco più invernali, e spaziano dal blu al beige, passando per cammello e verde pino. I pantaloni si scelgono con vestibilità rilassate e con il risvolto che si appoggia morbido sulle calzature, derby dai volumi arrotondati.

Vero tocco di classe, gli accessori: al posto della cravatta, il collo si copre con una sciarpa in seta dai motivi geometrici, micro-pois o righe, mentre in testa si cala una fedora. Pronti per la brezza primaverile, o per il primo ciak sul set.