Questo sito contribuisce alla audience di panorama

L’abito da uomo di primavera è slim


Il completo maschile della primavera ha colori forti, punto vita evidenziato, rever sottili e taglio del pantalone a sigaretta e senza pince

di Gabriele Verratti

Il completo non cade mai nell’oblio. Eppure sotto le lenti dei designer l'uniforme dell'eleganza maschile muta ad ogni stagione. Sono astuzie nel taglio e slittamenti calcolati nelle proporzioni a fare la differenza. Nelle collezioni estive la novità si concentra sulla silhouette. La giacca si asciuga in un drop aderente, con la sciancratura ben evidenziata sui fianchi e i rever ridotti. L’allacciatura? A due bottoni, quella che valorizza il busto. Anche le spalle, poi, seguono naturalmente la linea del corpo. Poco imbottite, per slanciare la figura. Agile il pantalone, ben disegnato sulla coscia e senza pince.
Altra regola: osare con il colore. In evidenza il monocromo vivace al posto dei tradizionali grigi. Via libera anche alle stampe tono su tono come ha proposto Jacob Cohën nella capsule Urban Chic con doppiopetto in denim con disegni in chiaro/scuro ottenuti dalla lavorazione laser.