Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Abbigliamento da uomo, come si porta la camicia hawaiana


In spiaggia o al tramonto, con costume, espadrillas e cappello di paglia. Ecco come si porta la camicia hawaiana, must have dell’estate 2017

di Annalisa Testa

Se si fanno due conti, la camicia hawaiana potrebbe avere all’incirca cinquant’anni. E sono davvero almeno cinque decenni che influenza grandi stilisti (basta guardare tra le tendenze viste in passerella per le collezioni dell’estate 2018), ma anche attorei del cinema, del piccolo e del grande schermo.

Leggi anche: Best of Summer, lo speciale moda accessori dell’estate 2017.
Leggi anche: Costumi da uomo, tutti i modelli per l’estate 2017.
Leggi anche: Camicia hawaiana, il look sul grande schermo.

La chiamano anche Aloha shirt o Waikiki, è simbolo di accoglienza (Aloha significa “ciao” ma ha anche un significato più profondo, di benvenuto) e di mescolanza di diverse tradizioni ed etnie: dai kimoni dei giapponesi, alle sete della Cina e i disegni della tradizione di quelle isole tropicali. Le più antiche sono quelle che negli anni Trenta venivano vendute in un piccolo store di Honolulu da un mercante cinese di nome Ellery Chun, poi diventate famose quando negli anni Cinquanta fu indossata per la prima volta in pubblico dal Presidente degli USA Herry Truman che finì con quello scatto addirittura in copertina di un numero di Life.

Nel corso delle stagioni le camicie hawaiane sono passate anche tra decinde di collezioni, da Valentino a Prada, fino a Gucci, Dries Van Noten e Louis Vuitton. Certo, quelle vintage comprate ai mercatini hanno un diverso fascino,  nascondono tra le fibre di seta la storia di una vita, ma bisogna andare a spulciare le vecchie bancarelle per trovare i pezzi più pregiati. In alternativa ecco le case di moda che si sbizzarriscono tra stampe jungle e hibiscus con tanto di pappagallini, vecchie auto degli anni Cinquanta, danzatrici hawaiane e tramonti polinesiani.

Tre le caratteristiche principali che deve avere una camicia hawaiana. Il collo cubano, piatto, squadrato e leggermente allargato, le maniche corte ma ampie, i bottoni in legno (se si trova con i bottoni di plastica il consiglio è quello di sostituirli) e le stampe multicolor. Si portano abbottonate, anche con sotto una T shirt bianca o un piccolo foulard che ne incornicia il colletto. In spiaggia, con il costume tinta unita, in città con giacca e denim bianco, a sera infilata un pantalone sartoriale con espadrillas e cappello di paglia.