Questo sito contribuisce alla audience di panorama

5 occhiali da sole da uomo da portare al mare


Montature light, con lenti Transitions o con protezione dai raggi solari: ecco come scegliere gli occhiali da sfoggiare in spiaggia

di Giuliana Matarrese

Necessari, indispensabili, ma frutto di drammi da vacanza, gli occhiali da sole sono gli accessori che in spiaggia causano quesiti shakesperiani: portarli, certo, ma dove metterli quando non li si indossa? E poi, saranno abbastanza resistenti per non scheggiarsi, complice il sale? 

I modelli da prediligere sono di certo quelli dalla montatura minimale come il paio in limited edition proposto da Montblanc: struttura light, e silhouette dall'appeal retrò con frontale arrotondato in acetato e le aste in rutenio, sulle quali è inciso il numero di serie a certificare l'esclusività, dispongono però di terminali sempre in acetato che assicurano gli occhiali al viso, consentendo una visibilità perfetta. Nel packaging è inoltre compreso un monocolo, da applicare sugli occhiali o singolarmente, tramite cordoncino in pelle.

Per chi è esigente in materia di lenti, e lo diventa ancora di più in condizioni di estrema luce, come succede in spiaggia è perfetto l'occhiale di Etnia Barcelona dedicato all'Africa:le sue sono realizzate da Barberini che le propone in varianti polarizzate, degradanti, fotocromatiche, a specchio e ad alta definizione. La montatura inoltre, è in acetato Mazzucchelli, totalmente eco-compatibile in quanto composta da materiali organici naturali come cotone e pasta di cellulosa.

Ideale per il mare, ma anche per la barca, il modello di Mykita Mylon: montatura ultra leggera ma robusta nella costruzione, il suo frontale in acetato dispone di elementi protettivi che lo rendono adatto a sconfiggere, o almeno a contrastare, vento e sale anche durante una partita di calcetto o in windsurf.

La protezione è importante, soprattutto in spiaggia: il modello di Thierry Lasry x Garreth Leigh, oltre ad ispirarsi al momento di congiunzione nel quale il sole tramonta a Los Angeles e sorge a Parigi, luoghi di provenienza dei due marchi, dispone di un ulteriore strato di acetato anche sul retro

Ed infine, per chi in spiaggia, oltre alle attività atletiche, ama sdraiarsi sotto l'ombrellone immergendosi nella lettura di un libro, meglio scegliere un occhiale che disponga di lenti Transitions, come i G-Sevenstars. I suoi modelli dal gusto vintage si avvalgono delle più moderne lenti capaci di adattarsi alla luce del sole, schiarendosi automaticamente e divenendo perfetti occhiali da lettura secondo la necessità e le condizioni climatiche.

(guarda anche: gli orologi da portare al mare)