Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Tavole da surf “ecologiche”


Tra Valdobbiadene e Fuerteventura, Luca Bressan progetta surfboard come una volta, ma durevoli, resistenti e leggere come quelle moderne

di Laura Barsottini

Il romanzo di Luca Bressan e della sua SoloSurfboard, produzione di tavole da surf 100% naturali, nasce a Valdobbiadene, a un passo dalle alte montagne venete, e continua a Fuerteventura, in Spagna. Ma è soffusa delle atmosfere e dell'immaginario californiano degli Anni Sessanta.

"Quella di SoloSurfboard è una storia di design, tecnologia, materiali naturali e passione", dice Luca.

Di mestiere designer di prodotto (inventa anche brevetti nel campo dello snowboard per Salomon), sposato e padre di un bambino, Bressan nasce 41 anni fa a Milano, passa l'infanzia a Roma, ma si trasferisce presto a Valdobbiadene, in Veneto. Come tutti i ragazzi della zona, si dedica allo snowboard con la sola differenza che lui, le sue tavole, vuole farsele da sé, macchinari per la fabbricazione compresi. "Sono sempre stato un do it yourself man", racconta. "E ho sempre avuto a cuore la natura. Per questo ho studiato per mettere a punto tavole, da snowboard prima e surf poi, realizzate senza materiali tossici come quelle di una volta, ma leggere, durevoli e più resistentidi quelle moderne".

Le tavole di SoloSurfboard sono realizzate in legno di Paulonia, "economico, di origine orientale ma diffusissimo in Italia, con una pianta che cresce velocissima incidendo poco sulle risorse da impiegare". In commercio, esistono già tavole in legno, ma con una copertura in fibra di vetro, inquinante. "Se la respiri, anche in fase di lavorazione, è irritante", continua. "E io soffro di asma". La finitura esterna è in olio di lino e, assicura Bressan, "più passa il tempo, più le mie tavole acquistano fascino vintage".

Naturale che un prodotto del genere stia velocemente conquistando mercato: "Quando vado a surfare", conclude Bressan, "i miei surf si fanno notare sia in acqua sia nel parcheggio!".  

Per approfondire: http://www.solosurfboards.com/

e il filmato di Marco Musig