Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Project Independence


Magazine d’avanguardia e dance culture in un temporary bookshop

Domenica 13 gennaio, durante la fashion week milanese, aleggiava un'energia particolare al party  Project Independence nel nuovo spazio di via Calabiana creato da White e Mirko Rizzi del brand Marsèll. Sarà stato per il dj set a base di musica elettronica, o per l'allestimento curato dal duo di artisti KINGS, ma certo l’effetto era quello di un’immersione nelle atmosfere underground berlinesi, con cemento e neon a far da contrasto con i rami appesi al soffitto che creavano una nuvola frondosa sopra al bookstore costruito per l'occasione. Infatti Project Independence è anche il nome di un nuovo progetto sull’editoria indipendente, realizzato attraverso una selezione di magazine italiani d’avanguardia nel panorama dell'arte e della moda a 360 gradi (rappresentati attraverso video proiezioni a cura di Alessandro Marchesi e Sara Scanderebech), in vendita presso il temporary bookshop/installazione artistica curato dai KINGS. Tra le testate in vendita (il bookshop rimarrà aperto per due mesi, fino alle prossime sfilate della donna a Milano) si trovano Kings, Pizza e unFlop Paper, che hanno organizzato l'evento, e dieci magazine ospiti: DUST, Le Dictateur, NGtm, TAR Magazine, Toilet Paper, Unpublished, Disegno, Fantom, Line e Forget Them. (v.a.)