Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Living in the past


Sportivi, da lavoro o militari: gli abiti degli ultimi due secoli sono ancora fonte d’ispirazione. Uno showroom a Londra e un libro ne raccolgono i migliori esemplari

Conlan Street a Londra è un indirizzo imprescindibile per stilisti e creatori di moda. Qui si trova The Vintage Showroom , uno spazio espositivo che ospita la sterminata collezione di abiti vintage maschili che Douglas Gunn e Roy Luckett hanno selezionato e continuano a cercare nei loro viaggi intorno al mondo. Lo showroom è meta degli addetti ai lavori che, su appuntamento, possono ammirare, affittare e a volte acquistare gli articoli più interessanti. Ora la collezione viene svelata al pubblico e diventa un libro, Vintage Menswear, edito in Italia da L’Ippocampo (29,90 euro), curato dagli stessi Gunn e Luckett con lo stylewriter Josh Sims. Centocinquanta esemplari con un comune denominatore: la funzionalità più che la moda. Il volume è diviso in tre capitoli: indumenti sportivi, da lavoro e militari. Splendidamente fotografati, vi si trovano capi dell’abbigliamento maschile dell’Ottocento e di parte del Novecento, dai giubbotti da aviatore all’equipaggiamento per le spedizioni polari degli anni 40. Un negozio a Covent Garden (14 Earlham Street) è invece aperto a tutti. E apprezzato quanto lo showroom.

Testo Carla Brazzoli

Foto Nic Shonfeld