Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La Gif Art in mostra


Vans e AW Lab: appuntamento con la dinamicità, dallo sport all’arte

Vans , brand di streetwear che dal 1966 ha legato il suo marchio agli action sport (skate, snowboard, bmx e surf) incoraggiando il pensiero indipendente con il concetto di “Off the Wall”, organizza per il 25 maggio Action Gallery , una galleria d'arte temporanea. Le città che ospiteranno l'evento sono Milano, al ProgettoCalabianaMilano, e Napoli, alla Casa della Musica. L'iniziativa è in collaborazione con AW Lab , retailer italiano di riferimento per lo sport-style con 140 punti vendita e gli inviti al party di chiusura saranno disponibili dal 15 maggio all'AW Lab Store di corso Buenos Aires 31 a Milano e all'AW Lab Store di via Luca Giordano 55/57 a Napoli.

Il concept di AG (Action Gallery, come si chiama l'evento) è quello di portare il movimento e la dinamicità che contraddistinguono entrambi i brand dallo sport all'arte. La realizzazione dell'idea è affidata a due momenti: nel primo, a una Skate Art Machine, “macchina d'arte generativa”, sorta di rampa dove le linee degli skater sono tracciate da speciali sensori in grado di modificare musica e proiezioni nello spazio circostante, fino ad arrivare a produrre poster e scultyure 3D sempre differenti.

Il secondo momento è dedicato alla Gif Art, ovvero la presentazione di gif animate, fenomeno virale nato in rete che sta conquistando sempre più consensi. Sui gif wall, opere di Adam Ferris , Erdal Inci , George Jacotey , Haidi Roket , Philippe Blanchard , Rrrrrrrroll , Vince McKelvie e Walter Giordano .

La giornata si conclude con il party organizzato da Vice Media , una delle principali media company giovanili presente in 34 Paesi: a Milano in scena ci sarà l'eclettico rapper sudafricano Spoek Mathambo, affiancato da Pigro Sofa (musica Garage, dub, old school rap e uk house) e dal set di Ptwschool Soundsystem; a Napoli la serata sarà animata da Dj Ez (uk garage e old school house), talento nato nelle radio pirata londinesi, oltre che dai partenopei Gym Hell e Gutt.  (Laura Barsottini)

© Riproduzione riservata