Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Karl Lagerfeld, dalla sfilata al tokidoki


Occhiali e abito scuro, capelli con coda bassa e l’austerità tedesca con snobismo francese, sono i tratti delle caricature realizzate da Simone Legno

Diventare un tokidoki per la seconda volta era un'impresa possibile solo a Karl Lagerfeld che, accompagnato dal suo gatto Choupette, risiederà con il suo sguardo insondabile sulle scrivanie di tutti i veri addicted, in tre nuove varianti.
Lo stilista ha preparato una clip sul suo sito che, con sfondo parigino e sulle note di un motivetto, svela un Karl prima stilista, poi fotografo e infine supereroe. Occhiali e abito scuro, capelli con coda bassa e l'austerità tedesca mischiata allo snobismo tutto francese, sono i tratti delle caricature realizzate da Simone Legno, padre dei famosi pupazzetti. Lo stilista, direttore artistico di Maison come Chanel e Fendi, dichiara: "sono molto lusingato di essere diventato un tokidoki", tanto da realizzare una vera e propria capsule collection, che sarà in vendita esclusivamente nei concept store Karl Lagerfeld di Berlino, Amsterdam e Parigi, oltre a net-a-porter.com.

Testo: Vanessa Contini

©Riproduzione riservata