R.P.M. di Paolo Sormani

Nato a Monza nel 1967. Giornalista di motori e lifestyle, cura parte dei contenuti della sezione “Wheels” di Icon. Sta scrivendo un libro sui serbatoi delle moto ed è uno dei giudici di “Lord of the Bikes” in onda su Sky1. Affezionato alle sue contraddizioni, adora gli accrocchi che emozionano, fanno rumore e perdono olio, ma crede in un futuro elettrico e pulito.

  1. La Sindrome pre EICMA

    Cielo, è arrivato il Salone della moto e non ho nulla da mettermi. La SPSM è un disturbo inesorabile che colpisce molti addetti ai lavori, ma nessuno lo confessa.

    continua
  2. Il terremoto calmo

    Cosa porta e cosa bisogna portare in moto a Castelluccio di Norcia, Amatrice e nell’Aquilano appena sarà possibile.

    continua
  3. Come una Doha fredda

    Far correre i Mondiali di ciclismo nel deserto della capitale del Qatar è stata una caduta di immagine. La corsa? Piatta.

    continua
  4. Sentire le forme

    Il film “Driving Dreams” presentato da Icon Design ha fatto sognare e rimpiangere la libertà perduta di sedurre con le auto.

    continua
  5. Piccolo mondo antico

    Al 95° Anniversario il romanticismo aleggiava più che mai su Mandello del Lario e le Moto Guzzi.

    continua
  6. Formula Monza

    Grazie ai soldi pubblici il GP d’Italia resterà all’Autodromo di Monza. Ed è un bene, anche culturale, ma sarebbe ora che uscisse di pista.

    continua
  7. Angeli dalla moto sporca

    Nei primi soccorsi del terremoto di Amatrice si sono distinti gli enduristi, che si sono spinti dove gli altri non potevano arrivare. È solo merito delle moto da fuoristrada, o dello slancio istintivo tipico del motociclista?

    continua
  8. Un giorno da Crutchlow

    Quando il piccolo batte i grandi è sempre un giorno da ricordare. Specie se è britannico e né lui, né il team LCR di Lucio Cecchinello avevano mai vinto una gara di MotoGP.

    continua
  9. Se l’Abruzzo avesse il deserto sarebbe una piccola Dakar. Almeno a giudicare dal dissesto delle (bellissime) strade dove un tempo si correvano il GP di Pescara e la Mille Miglia

    continua
  10. La festa tradita

    Una maglietta del Tour de France indossata la sera del 14 luglio mi ha riportato a Nizza nel modo più doloroso.

    continua