Ricette di architettura Massimiliano Zigoi

Solo una fetta


Naoto Fukasawa presenta un progetto che sembra privo di peso.

Il Fuorisalone 2016 sta terminando, alcuni spazi sono già chiusi ma noi abbiamo negli occhi tanti progetti ed installazioni che ci hanno colpito, alcuni più di altri.

Girare per le diverse zone di dell'avvenimento milanese ti invita in atmosfere anche molto differenti tra loro ma tutte accomunate dalla presenza di vita, innovazione e (parola forse abusata) creatività.

In Zona Tortona, precisamente al 37 di Via Savona, si entra in uno spazio, che al primo impatto pare dimenticato, percorrendo uno stretto corridoio a cielo aperto che conduce in un cortile identificato da una facciata, parte di un vecchio edificio produttivo, quasi reliquato di una città fantasma. E una caratteristica dei fantasmi è essere privi di peso. Tale è l’immagine del progetto Unveil.

Leggerezza, ortogonalità, stereometria. Tutto quanto ci traporta in una dimensione maggiormente misurabile, più in contatto con i nostri sensi.

Queste percezioni ci avvolgono quando ci troviamo dinnanzi a tali lastre che si tagliano, si incidono, creano spazi immaginari.

Proprio bello, molto bene.