Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lo yacht più grande del mondo


Si chiama Azzam e ha conquistato il primato con i suoi 180 metri di lunghezza

di Filippo Ferrari

180 metri da poppa a prua: come due campi di calcio. Da quando è stato ufficialmente consegnato qualche mese fa, l'Azzam ha conquistato lo scettro di yacht più grande del mondo superando l'Eclipse di Roman Abramovich, detentore del primato dal 2009 con i suoi "miseri" 163,5 metri.

Giusto per dare ancora qualche numero, la portaerei della marina italiana Giuseppe Garibaldi misura appunto 180 metri, mentre la gigantesca Costa Diadema arriverà a 306 metri – ma si parla in questo caso di una nave da crociera da oltre quattromila passeggeri, e non di uno yacht privato.

La spesa è stata affare da sceicchi: pare che l'Azzam sia costato 605 milioni di dollari, e non a caso l'armatore è Khalifa bin Zayed Al Nahyan , presidente degli Emirati Arabi Uniti ed emiro di Abu Dhabi, considerato da Forbes uno degli uomini più ricchi del pianeta. Che ora possiede una nave all'altezza del suo patrimonio.

L'Azzam ha anche altri record nella manica. È stato costruito in meno di tre anni nei cantieri della tedesca Lurssen, una specialista nel settore (tre dei primi cinque yacht più grandi del mondo portano la sua firma). Con oltre 30 nodi, è anche il super yacht più veloce al mondo. Il tutto senza sacrificare l'eleganza delle forme, un mix di modernità e gusto classico.

Poco è dato sapere degli interni, sui quali l'armatore ha imposto il massimo riserbo (non esistono immagini pubbliche); il design è opera del francese Christophe Leoni, che ha optato per uno stile Impero di inizio Novecento, ovviamente all'insegna del lusso.

Le curiosità non sono finite: secondo alcune fonti , l'Azzam è dotato di due piattaforme per elicotteri, due piscine, un cinema, una discoteca, vetri antiproiettile, una suite blindata e un sistema di difesa missilistico. E non manca nemmeno un mini sottomarino personale.