Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Yacht di lusso Galatea: animo sportivo ed eleganza


Il 40 metri dei cantieri olandesi Heesen è moderno, molto veloce e curato nei minimi dettagli

di Filippo Ferrari

L'ultimo arrivato nella famiglia di yacht dell'olandese Heesen si chiama Galatea, un 40 metri che il produttore ha definito sporster per sottolinearne tanto il design compatto e slanciato, quanto le performance di tutto rispetto.

Heesen si fa infatti un vanto di produrre yacht belli e veloci e con il Galatea non si è smentito: è costruito interamente in alluminio, e i due motori riescono a spingerlo fino a una velocità massima di 27,5 nodi, un dato notevole per un'imbarcazione di queste dimensioni.

Anche per l'architettura degli interni sono state applicate soluzioni interessanti dallo studio di design Omega Architects. La larghezza dello scafo, che raggiunge gli 8 metri, ha permesso di gestire spazi ariosi; per esempio la cabina armatoriale, situata a prua del ponte principale, occupa interamente l'ampiezza dello yacht e dispone di un grande bagno. Sottocoperta sono posizionate altre quattro cabine, due vip e due doppie, per una capacità di accoglienza totale di dieci ospiti.

Lo yacht dispone di tre aree relax, due sul ponte principale e una che occupa tutto il ponte superiore, 85 metri quadrati pavimentati in tek che comprendono una plancia di comando, una vasca idromassaggio e una zona conviviale ombreggiata, con un grande tavolo e una griglia teppanyaki in stile giapponese.

Gli interni sono all'insegna di un'eleganza sobria e moderna; il designer Frank Laupman si è ispirato all'espressionismo olandese impiegando legni di tonalità contrastanti, intarsi e dettagli in vetro. Il salone principale è lungo dieci metri e si divide in un salotto con divani e in una sala pranzo che può essere aperta sul terrazzo adiacente.