Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Vision Next 100: Bmw, Rolls-Royce e Mini, 3 concept futuristici


I marchi del gruppo di Monaco celebrano i 100 anni di Bmw con dei modelli avveniristici

di Andrea Bressa

Una formula spesso usata celebrando un compleanno è “cento di questi giorni”. Ma se il festeggiato ha già un secolo difficilmente viene utilizzata, a meno che non si parli di Bmw, che in occasione dei suoi cento anni di storia si auto-augura altrettanti anni di fortunata carriera con alcuni progetti concept molto interessanti, i quali portano nel loro nome proprio questo auspicio di lunga vita: Next Vision 100. In particolare si tratta di una collaborazione con alcuni brand appartenenti al gruppo di Monaco (Mini e Rolls-Royce), che hanno colto l'occasione per proporre la loro visione di mobilità del futuro.

Parliamo di tre modelli innovativi, che stanno catalizzando un certo interesse nel mondo delle quattro ruote. Prototipi pensati certamente per celebrare il marchio tedesco, ma anche e soprattutto per mostrare quali siano i prossimi sentieri di sviluppo in campo estetico e tecnologico del gruppo Bmw.

Il primo di questi tre concept è ovviamente la Bmw Vision Next 100, una sorta di ammiraglia. Le sue forme avveniristiche e i suoi dettagli tecnologici sono già noti dallo scorso marzo, quando è stata presentata per la prima volta a Monaco. Una coupé inedita nel suo genere, dal design rivoluzionario che non tradisce però le classiche linee Bmw. Propulsione elettrica e possibilità di scegliere tra guida autonoma o pieno controllo, con un sistema in grado di riconoscere lo stile del pilota per riproporlo nel caso si volesse lasciare i controlli all'auto. Il telaio è in monoscocca, in un materiale flessibile che sembra quasi un abito, inglobando addirittura le ruote. Le quattro portiere si aprono ad ali di gabbiano. Gli interni rappresentano un'affascinante composizione da film di fantascienza: il cruscotto è formato da centinaia di elementi interattivi che si ordinano in base alle informazioni richieste dal pilota; il volante appare e scompare dalla plancia a seconda della modalità di guida; il parabrezza è praticamente un grande display a realtà aumentata.

Accanto all'ammiraglia, con un appeal ancora più lussuoso data la provenienza, la Rolls-Royce Vision Next 100, elettrica anche lei e dotata di un design che amplifica al massimo l'orientamento futuristico: è una coupé a due posti di grandi dimensioni (5,9 metri di lunghezza), con una sola portiera ad apertura controvento. Come da tradizione nell'offerta dell'azienda inglese, questo modello è altamente personalizzabile in ogni piccolo particolare, anche nel passo e nella scocca. All'interno gli spazi sono dedicati al comfort di guidatore e passeggeri, non solo a livello fisico: c'è infatti Eleanor, l'assistente virtuale che si occupa di eseguire la maggior parte delle azioni richieste dall'utente, dall'infotainment alla regolazione del clima.

Il terzo modello è infine la Mini Vision Next 100. Anche in questo caso stile e tecnologia rimandano senza dubbio a qualcosa di innovativo, con guida autonoma e propulsione elettrica, ma sempre mantenendo una continuità con la caratteristica estetica Mini. Da notare la trasparenza del cofano, che fa un tutt'uno con il parabrezza, restituendo una suggestiva sensazione di apertura.