Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Salone di Francoforte, auto elettriche e ibride in primo piano


Dai maxi stand di Mercedes, Volkswagen e Bmw alle proposte di tutte le case, si aprono i cancelli del motor show

di Paolo Matteo Cozzi

Mentre l’Europa è alle prese con la crisi, particolarmente sentita nel comparto auto continentale con contratti a picco che riportano il mercato ai livelli di fine anni Settanta, Francoforte celebra l’antico rito del motor show: l’appuntamento con la 65° edizione dell’IAA (Internationale Automobile-Ausstellung) dal 12 al 22 settembre 2013, biglietto d’ingresso da 13 euro, parte col botto.

I riflettori della fiera cittadina, a due passi dalla stazione ferroviaria, si accendono su una moltitudine di modelli attesi o presentati a sorpresa; elettrico e ibrido sono i temi predominanti, non mancano le supercar ma, a guardar bene, è sempre la festa dell’automobile. Con i modelli di casa, quelli tedeschi, in evidenza. Fra gli stand si anticipa il futuro oltre che sciorinando tanta tecnologia elettrica o ibrida subito (o quasi) disponibile su vetture come la Bmw i3, mostrando altresì al grande pubblico novità le cui forme non sono ancora definitive: è il caso di Mini Vision, la Mini della terza generazione che arriverà in veste ufficiale solo a novembre, e della Smart Fourjoy, ma anche e soprattutto delle "green" e-Golf, e-UP! anche in versione furgoncino e-load UP!, e la stella Porsche 918 Spyder. Ibrida con motore termico V8 e ben due motori elettrici.

Qui i costruttori locali fanno grande sfoggio di opulenza: Mercedes-Benz, Gruppo Volkswagen e Bmw infatti non si accontentano dei padiglioni "per tutti" e preferiscono installare autentiche cittadelle dell’auto, personalizzate, enormi, a tratti eccessive.

Incredibile Mercedes che s’installa in spazi espositivi estesi su tre livelli per un totale di circa 8.000 mq coperti, cui se ne aggiungono altri 5.500 di superficie esterna: per realizzare la struttura sono stati coinvolti circa 1.500 collaboratori che hanno trattato 830 tonnellate di acciaio e oltre 100 km di cavi. Spazi espositivi e percorsi di prova o tecnologici, una "cittadella" dedicata alla Smart quattro posti Fourjoy, e le altre novità del marchio di Stoccarda (il suv compatto GLA), le nuove ammiraglie Classe S in versione concept Coupé e 500 Plug-In Hybrid, nonché la potentissima sportiva S 63 AMG.

@paolocozzi