Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Rolls-Royce al Salone di Ginevra, un concentrato di lusso e stile


All’evento ginevrino l’azienda inglese mette in campo tre modelli esclusivi del suo programma Bespoke. Uno di questi verniciato con i diamanti

di Andrea Bressa

Rolls-Royce ha scelto uno dei più prestigiosi eventi internazionali per presentare lo stato dell'arte del suo programma di personalizzazione esclusiva chiamato Bespoke. Al Salone di Ginevra, infatti, l'azienda inglese si presenta con tre modelli eccezionali, che si distinguono per classe, eleganza e lusso estremo.

Si parte con la Rolls-Royce Ghost Elegance, un modello one-off realizzato per un facoltoso cliente. La sua unicità sta nel fatto che è stato colorato con una vernice composta da polvere di diamanti, chiamata Diamond Sturdust. Attraverso un lungo processo artigianale, infatti, sono stati frantumati mille diamanti di provenienza etica, accuratamente selezionati in base alla loro capacità di valorizzare la luce dai laboratori Rolls-Royce. La polvere ottenuta è stata dunque mescolata con la vernice e applicata sulla carrozzeria. Da notare inoltre le fiancate, colorate in Black Twin e Mugello Red, con il contributo del pittore Mark Court. All'interno sono presenti elementi di alta classe: sedili anteriori in pelle nera, posti dietro in grigio Selby e raffinatissime rifiniture in legno di quercia Tudor in tutto l'abitacolo.

I lavori di Piet Mondrian sono invece la fonte di ispirazione per le tre Rolls-Royce Dawn – Inspired by Fashion, un trittico che forma una sorta di composizione pittorica traslata nel mondo delle quattro ruote. Le auto si presentano tutte in candida livrea Andalusian White, ma ognuna è arricchita per da un tettuccio di diverso colore: Cobalto Blue, Mandarin e Mugello Red. Un gioco di contrasti cromatici che ricorda appunto le opere del famoso pittore olandese.

Il terzo rappresentante Rolls-Royce a Ginevra è infine una cattivissima versione del modello più potente presente nel listino inglese: la Rolls-Royce Wraith Black Badge, pensata, a detta della casa inglese, per assecondare un pubblico più giovane. I 632 cavalli di potenza della versione originale sono ottimizzati con un aumento di 70 Nm di coppia in più. Anche l'assetto è stato ritoccato appositamente per ottenere un'anima ancora più sportiva, attraverso una riprogettazione ad hoc di vari dettagli tecnici, come le sospensioni, la trasmissione e gli alberi motore. L'aspetto grintoso e ricco di stile è ottenuto grazie a un'elegante colorazione nera.