Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Porsche: le nuove 718 Boxster e Boster S


L’azienda tedesca presenta le nuove Boxster. La regola è motori più piccoli, ma più efficienti e potenti

di Andrea Bressa

Tra le novità 2016 firmate da Porsche avevamo individuato un’importante piccola rivoluzione nel catalogo dell’azienda di Stoccarda, che riprende nostalgicamente una sigla di successo degli anni Cinquanta: la 718.
Quel numero, appartenuto all’omonimo modello di quasi sessant’anni fa, ritorna quest’anno per riunire in un’unica denominazione Cayman e Boxster, i due esemplari di ingresso della scuderia Porsche.

La prima a presentarsi sul mercato è la nuova Porsche 718 Boxster, anche in versione Boxster S. Confermato il principale cambiamento di cui avevamo già parlato, ossia l’abbandono dei propulsori a 6 cilindri in favore dei più efficienti boxer turbo da 4 cilindri, sovralimentati. Il risultato di questo cambio si traduce in una maggiore potenza (circa 35 cavalli in più) abbinata a una riduzione di consumi e cilindrata per entrambi i modelli. Nello specifico parliamo di motori da 2 litri e 300 cavalli per la Boxster e 2,5 litri e 350 cavalli per la Boxster S, con una riduzione dei consumi di circa il 13% (dati della casa). Le velocità massime sono rispettivamente di 275 e 285 km/h.

A livello estetico non sembrano esserci grandi novità, se non per qualche forma un po’ ingrossata qua e là per sottolineare maggiormente la vocazione sportiva. Entrambi i modelli presentano cambio manuale a 6 rapporti e cerchi in lega da 19 pollici. Aggiornamenti sul telaio sono stati aggiunti per ottimizzare le prestazioni in curva. In dotazione anche lo Sport Chrono Package (anche sulla 911), sistema che permette di selezionare tre differenti set di guida, Normal, Sport e Sport Plus.

Le Porsche 718 Boxster e Boxster S verranno presentate a marzo al prossimo Salone di Ginevra. Saranno sul mercato a partire da aprile, a prezzi di partenza di 56.213 euro e 69.176 Euro.