Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Poltrona Frau e gli interni delle automobili


La Pelle Frau riveste alcuni dei modelli di auto di lusso più belle al mondo: Ferrari, Maserati ma anche Audi, Bmw, Mercedes

di Paolo Matteo Cozzi

Dopo l’accordo con la famiglia Haworth un altro pezzo di made in Italy trasloca in Nord America, un Paese in cui il brand italiano conta ancora parecchio. È Poltrona Frau che, cedendo una partecipazione del 58,6%, sposta l’indirizzo in Michigan, non lontano da Detroit e Fiat Chrysler Automobiles, altro simbolo nazionale che si trova più a suo agio nella Land of Freedom e che con Poltrona Frau ha innovato il modo d’intendere gli arredi interni delle automobili.

È il 1984 quando l’allora ammiraglia Thema diventa 8:32 nella configurazione motorizzata Ferrari: per un’auto così, servono interni bespoke. Per la prima volta gli artigiani utilizzano su una vettura la Pelle Frau, anche se Vincenzo Lancia già a inizio Novecento si era rivolto a Renzo Frau per allestire le sellerie di vetture speciali.

 
Dalla mitica Thema Ferrari in poi è un’escalation continua: sono tutti pazzi per questi interni di lusso, accoglienti e raffinati. Così Frau si concentra sull’innovazione e sullo sviluppo di pellami che garantiscono morbidezza e piacere visivo, praticità e resistenza. In pochi anni l’azienda diventa partner strategico di alcuni fra i più prestigiosi costruttori automobilistici e dà vita alla Divisione Car, una realtà partecipe al confronto continuo con i centri stile per supportarne lo sviluppo di nuove proposte colore e di confezionamento. Senza mai perdere di vista l'importanza della sicurezza, il lavoro di questa divisione ha sempre camminato di pari passo con i tecnici dell’engineering con l’obiettivo di creare prodotti in linea coni capitolati e nel rispetto di tradizione e artigianalità.

Simbolo di quello stile che ha saputo divulgare la cultura del bello come valore estetico ancorato alla storia del design made in Italy, Poltrona Frau ha trasferito i suoi ideali dell’abitare su auto speciali come Ferrari, Maserati, Audi, Bmw, Fiat, Lancia e Alfa Romeo. Ma il viaggiare contemporaneo non si può limitare alla strada, così l’artigianalità di ciò che Frau definisce "interiors in motion" s’incontra anche sugli yacht dei cantieri Ferretti e Pershing, nelle top class aeronautiche di compagnie Come Jal (Japan Air Lines), Etihad, Singapore e suoi treni veloci Ntv.

@paolocozzi