Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le due nuove MV Agusta Brutale RR, ancora più cattive


La Brutale e la Dragster acquisiscono cavalli e dotazione elettronica per spingere più in là le prestazioni dei tre cilindri varesini

di Martino De Mori

Della Brutale Dragster avevamo già parlato: è la versione più sportiva e aggressiva della naked di MV Agusta. Leggera (170 kg), ha un tre cilindri da 789 cc e 125 cavalli da domare per le strade di città.

Ma la casa di Schiranna lancia in questi giorni due versioni ancora più spinte, caratterizzate dalla sigla RR (Road Replica), che per Agusta significa di solito modelli estremi dedicati al mondo delle quattro cilindri. Stavolta il concetto di Road Replica viene esportato nell'universo delle tre cilindri, proprio a partire dalla Brutale 800 e dalla Brutale 800 Dragster.

La prima, la Brutale 800 RR, è leggermente rinnovata nell'aspetto estetico con le nuove forcelle anteriori Marzocchi dalle finiture color oro antico e fari posteriori a led. Stesso motore da 3 cilindri in linea con albero motore controrotante, ma potenza aumentata a 140 cavalli a 13100 giri/min. Il sistema MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) prevede sofisticherie elettroniche come l'assistenza in scalata e il controllo di trazione regolabile su 8 livelli. Completano la dotazione i freni racing. Costa 13.980 euro

La Brutale 800 Dragster RR è naturalmente ancora più sportiva e adrenalinica, con un rapporto peso/potenza di 1,19 chili per cavallo. Ruote a raggi e forcella anodizzata in rosso la distinguono dalla sorella, mentre ciclistica e motore sono le stesse. Ma l’airbox è ridisegnato, l’impianto di scarico ha una resa migliore e l'iniezione elettronica ha un sistema con 6 iniettori. I pneumatici sono Pirelli Diablo Rosso, due le colorazioni: rosso shock perlato con bianco ice perlato e rosso shock perlato con il nero carbon metallizzato. Il prezzo: 16.290 euro.