Questo sito contribuisce alla audience di panorama

MV Agusta Brutale 800 America, ecco perché è speciale


Una edizione speciale a tiratura limitata destinata al solo mercato USA

di Andrea Bressa

È da poco uscito un nuovo modello di moto che sembra avere le caratteristiche giuste per entrare a far parte della categoria delle due ruote da collezione. Parliamo della MV Agusta Brutale 800 America, edizione speciale in produzione limitata che racchiude in sé passato e presente della storica casa di Varese, dedicata al mercato statunitense.

UN PO' DI STORIA
Non è la prima volta che Agusta utilizza il nome America per le sue creature. Il primo avvistamento è del 1975, con la S America 750, una delle più apprezzate sportive stradali dell'epoca, che tanti appassionati sono in grado di ricordare con la sua caratteristica livrea rossa. Era dotata di un motore quattro cilindri in linea da 787,7 cc di cilindrata e 75 cavalli di potenza, raffreddato ad aria. In quegli anni deteneva il record di velocità per le moto di serie, con 220 km/h di punta massima.

Oltre vent'anni più tardi, all'inizio dei Duemila, la casa varesina ci riprova con la Brutale America. Una naked muscolosa, ancora quattro cilindri, impreziosita da una colorazione che rende omaggio agli USA, in blu, bianco e rosso. Il successo fra collezionisti e appassionati è evidente e nel 2012 da Agusta decidono di realizzarne una nuova versione, chiamata ancora Brutale America e accessoriata di nuovo con un quattro cilindri in linea. Cambia un po' l'aspetto, aggiornato con una carenatura più presente, ma ancora definita dalla livrea bianca, blu e rossa. Anche questa riceve un'accoglienza entusiasmante.

Leggi anche: Brutale 800 Dragster, la moto MV Agusta più cattiva

LE CARATTERISTICHE ESTETICHE
A cinque anni di distanza il “sogno americano” non si è spento. MV Agusta torna a rendere omaggio agli Stati Uniti con la nuova MV Agusta Brutale 800 America. Esteticamente vicina alla versione 2012, con qualche dettaglio aggiornato che la rende in qualche modo più cattiva. C'è ancora il trio cromatico bianco, rosso, blu, ma è impreziosito da suggestivi riflessi cangianti e l'insieme è reso più incisivo grazie al contrasto con diverse rifiniture fatte in nero lucido. Sul serbatoio campeggia un motivo a stelle che già si trovava sulla 750 S del '75. Il logo MV Agusta è posto sul parafango anteriore, mentre quello posteriore e il fianchetto del radiatore sono decorati con l'indicazione “America Special Edition”.
Inedita è la sella, progettata ad hoc, con un'imbottitura che promette maggior comfort e una sezione dedicata al passeggero. Spiccano per eleganza le delicate cuciture dai riflessi dorati, che richiamano le finiture sul serbatoio.

Leggi anche: MV Agusta Brutale 800: le cose da sapere

SPECIFICHE TECNICHE E PRESTAZIONI
Per la nuova Brutale 800 America Agusta ha scelto di abbandonare il quattro cilindri e puntare su un 3 cilindri Euro 4, lo stesso utilizzato sulla versione originale Brutale 800 2017, con 798 cc di cilindrata, 117 cavalli di potenza e 237 km/h di velocità massima.

MV Agusta Brutale 800 America è prodotta in soli 50 esemplari numerati, uno per ogni stato americano. E in effetti sono destinati esclusivamente al mercato statunitense, dove è in vendita a un prezzo base di 14.998 dollari.