Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Motor Bike Expo, 10 motivi per andarci


Da venerdì 20 a domenica 22 a Verona va in scena la nona edizione del Motor Bike Expo, l’evento numero uno in Italia per il custom e le cafe racer

di Redazione

In un mese non proprio simpatico per le due ruote, anzi decisamente il più carogna dell'anno, i motociclisti hanno la possibilità di riattizzare il fuoco della passione in letargo invernale. Alla sua nona edizione di Verona Fiere, il Motor Bike Expo è l'appuntamento che inaugura la grande stagione della moto. Ognuno dovrebbe avere almeno un'ottima ragione per trascorrere il weekend da venerdì 20 a domenica 22 febbraio, orario non stop dalle 9 alle 19. Noi ve ne abbiamo trovati nientemeno che dieci.

Il pubblico. Se è vero che alle feste più siamo e più ci divertiamo, il Motor Bike Expo promette di sfondare il tetto dei 155.000 visitatori raggiunto nel 2016. Biker duri e puri, smanettoni da passo, topi da garage, rocker, urban rider e fuoristradisti inarrestabili: li troverete tutti lì, gomito a gomito, come in un'imperdibile raccolta di figurine.

Il custom. Il MBE ha costruito un'identità sulla cultura della moto personalizzata, arrivata dagli States negli anni Novanta in sella alle Harley-Davidson e via via diffusa anche alle altre marche. Per chi ama il lifestyle custom e cafe racer, il MBE è l'appuntamento numero uno in Italia e fra i più rispettati al mondo.

I bike show. Fin dall'inizio sono stati il motivo di richiamo più forte del MBE e mette in gara la crema dei customizzatori internazionali. Nell'edizione 2017, il "Ferro dell'Anno" è organizzato dalla rivista Ferro e mette in gara i suoi lettori, customizzatori non professionisti. Invece i professionisti si sfideranno nello storico bike show organizzato da Lowride Magazine e con il suo spin off Chop'n'Roll. Sì, ci sono le ragazze, ma saranno chopper, bagger e bobber a far girare la testa.

Le star internazionali. Al Motor Bike Expo non sono mai mancate le stelle internazionali del custom. Quest'anno ci sarà il taiwanese Winston Yeh di Rough Crafts, i veterani del chopper Cory e Zach Ness con Fred Kodlin, più Paul Teutul Sr di Orange County Choppers. Da casa Harley, direttamente da Milwaukee arriveranno Karen Davidson e il capo del design Ray Drea. Da tenere d'occhio gli inglesi di Old Empire Motorcycles. Il più famoso di tutti però è... italiano. Terence Hill porterà la sua Harley accessoriata in collaborazione con Wild Hog. E attenzione allo stand del Bivacco Dakar, Renato Pozzetto farà un salto per divertire con i suoi aneddoti dakariani.

Gli espositori. Saranno più di 600. Come dire che dal telaio allo specchietto, ci saranno ottime possibilità di uscire dai sette padiglioni (suddivisi in aree custom, cafe racer, sport e offroad) con le idee chiare su come trasformare la moto. Presenti tutte le grandi marche: Aprilia, BMW, Ducati, Harley-Davidson, Honda, Husqvarna, Indian, Kawasaki, Mondial, Moto Guzzi, Moto Morini, Royal Enfield, Scrambler Ducati, Suzuki, Triumph, Yamaha... Più tutto il meglio dell'accessoristica e dell'abbigliamento custom.

Le anteprime. Ecco, appunto. Dopo aver abbracciato - chi più chi meno - la filosofia della personalizzazione, non ci sarà Casa motociclistica che non svelerà almeno una cafe racer, una scrambler o una concept in esclusiva. Attenzione a Triumph: a Verona porterà la sua nuova Street Triple 800 nelle versioni S, R e RS. Nello stand di Lord of the Bikes, Ringo Dj in diretta radio annuncerà la seconda stagione dello show tv di Sky Uno.

La Mosquito's Way. A proposito di Ringo: cosa ci fa con la rockstar Piero Pelù e il giornalista Giovanni Di Pillo su un cinquantino a due tempi, a smanettare nell'area esterna delle esibizioni il sabato pomeriggio? Semplice: la Mosquito's Way, la scusa più divertente per recuperare il vecchio tubone che giace in cantina da troppi anni.

Le attrazioni all'aperto. Anche se fa freddino, fra i padiglioni di Verona Fiere saranno ottime e abbondanti. Dalla gara di drifting all'esibizione di stunt, dai recordman dell'impennata al trofeo di urban enduro, fino - appunto - alla Mosquito's Way, ce n'è per tutti. Anche per le gentili signore, che potranno effettuare i demo ride grazie a Donneinsella.

Le idee. Si dice sempre che non hanno prezzo. Che una moto personalizzata in garage ha più anima, personalità e stile di qualsiasi altra. Se è proprio un'idea quella che vi manca per completare il puzzle della vostra custom o cafe racer, o siete indecisi su quale modello di serie comprare, il Motor Bike Expo è il luogo che fa per voi. Ne uscirete con la fotocamera rovente e la scheda di memoria esaurita.

Il meteo. Anche se tradizionalmente si svolge nei giorni più gelidi dell'anno, anche quest'anno il MBE avrà il bel tempo dalla sua parte. Cosa non da poco, visto come sta fioccando ultimamente. E poi, che uscire in moto una bella mattina d'inverno sottozero sia il massimo della vita, andatelo a raccontare a qualche altro babbeo.