Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La nuova Ducati Diavel


Presentata al salone di Ginevra, la sport cruiser di Borgo Panigale ha un nuovo motore ed elettronica racing

di Martino De Mori

Attesa dagli appassionati, la nuova Ducati Diavel è stata svelata in anteprima assoluta alla vigilia dell'apertura dell'International Motorshow di Ginevra. È stato il ceo Claudio Domenicali a presentare la nuova nata di Borgo Panigale.

La sport cruiser, arrivata alla terza versione (è nata nel 2011 e ha subito il primo restyling l'anno scorso), monta un'evoluzione del motore Testastretta 11° DS: bicilindrico a L da 1198,4 cc con 162 cavalli di potenza a 9250 giri. L'elettronica ha elementi di derivazione racing, come l'acceleratore a comando elettronico; di serie anche l'ABS e il controllo di trazione su 8 livelli. La centralina ha tre modalità di setup, urban, touring e sport, per adattare la moto al tracciato su cui si guida.

Il design non è stato ritoccato granché: da segnalare un nuovo impianto di scarico e alcuni elementi hi tech, come il faro a full led, mentre la sella più ampia permette di ospitare un passeggero. Rimane intatta la personalità unica della Diavel, che ne ha decretato il successo: l'approccio lifestyle si traduce in una moto sportiva ma confortevole, per affrontare tanto la città quanto i viaggi fuoriporta e i tornanti di montagna (i pneumatici da 240 mm sono stati progettati appositamente per la Diavel da Pirelli).

Due le versioni, leggermente differenti l'una dall'altra in alcuni dettagli: Dark Stealth (tutta nera, 210 kg) e Carbon (nera/rossa o nera/bianca, 205 kg). Da aprile sarà nei concessionari Ducati, a partire da 17.990 euro.