Questo sito contribuisce alla audience di panorama

L’auto sportiva a tre ruote


Lo storico marchio inglese lancia i nuovi modelli per il 2014 della sua iconica vettura, la Morgan 3 Wheeler

di Filippo Ferrari

La storica casa inglese Morgan ha presentato i nuovi modelli per il 2014 della 3 Wheeler, l'auto più insolita del suo catalogo – come dice il nome, le manca una ruota: ne ha due davanti e una dietro. È stata progettata con l'obiettivo di regalare una guida agile e divertente, grazie al motore V-twin S&S da 1976 cc, alla leggera struttura in alluminio e alla particolare aerodinamica da "missile potente ma delicato" (parole del sito ufficiale).

La 3 Wheeler sarà disponibile in tre allestimenti: Bespoke, completamente personalizzabile nei colori e nelle finiture; Superdry, disegnata in collaborazione con l'omonima firma di moda; Brooklands, in tiratura limitata di 50 esemplari, intitolata al circuito inglese che aprì nel 1907, il primo del mondo.

Di proprietà della famiglia fondatrice dal 1910, Morgan ogni anno produce un numero contenuto di auto (di solito a quattro ruote) assemblate a mano, costringendo gli appassionati a lunghe liste d'attesa. La decisione di realizzare una tre ruote, da parte di un marchio dal blasone classico, potrebbe sembrare a prima vista un capriccio.

In realtà le macchine di questo tipo non sono una novità e hanno anzi una lunga tradizione: si tratta di una soluzione battuta fin dall'alba dell'industria dei motori. Solo per citare due casi esemplari, la Benz Patent-Motorwagen del 1886, una ruota davanti e due dietro, è riconosciuta come la prima automobile vera e propria nella storia; la Isetta, creata in Italia nel 1953 dalla Iso e poi prodotta anche da BMW, è passata alla storia.

La stessa Morgan, anzi, aveva debuttato proprio con la tre ruote Runabout, producendo poi altri modelli della linea V-Twin fino al 1939 e della linea F fino al 1952; dopo la Seconda Guerra Mondiale si concentrò soprattutto sulle quattro ruote di lusso. La 3 Wheeler rappresenta quindi un ritorno e un omaggio alle origini della casa.

Presentata nel 2011 e lanciata sul mercato nel 2012, ha colpito subito la fantasia degli appassionati di motori grazie al suo stile british e al carattere sportivo: da 0 a 100 km/h in 6 secondi, con velocità massima di 185 km/h. Tanto che il programma tv Top Gear l'ha premiata come "miglior non-auto dell'anno".