Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Molsheim, l’Atelier dove nascono le Bugatti


Diamo uno sguardo all’esclusiva fabbrica della casa francese, dove stanno prendendo forma le nuove hypercar Chiron

di Andrea Bressa

Solo 20 persone si occupano di mandare avanti la fabbrica di Molsheim, importante sede del marchio Bugatti. Proprio lì, in Alsazia, vengono prodotte le esclusive hypercar francesi, con una cura e un metodo che si possono definire di alta artigianalità.

Nella gallery è possibile osservare come nasce l'ultimo gioiello del brand francese, la Bugatti Chiron, l'attuale ammiraglia del catalogo dell'azienda. Una hypercar dotata di motore W16 in grado di sviluppare fino a 1.500 cavalli: una potenza che, unita all'accurata aerodinamica, le consente una velocità massima di 460 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi. Il suo prezzo si attesta intorno ai 2,6 milioni di euro e non sorprende, vista l'attenzione con la quale è realizzata.

Al momento 12 esemplari stanno già per prendere vita nella fabbrica di Molsheim. Le prime consegne sono infatti previste entro i primi tre mesi del 2017 e nel corso dell'anno è in programma una produzione di un totale di 70 Chiron. Ogni modello è assemblato con pazienza dai tecnici, unendo a mano oltre 1.800 singole parti.

Prima che i clienti possano vedersi consegnata la loro auto dei sogni c'è molto lavoro da fare. Il primo passo è la configurazione del veicolo, portata a termine dal cliente con l'ausilio di un designer Bugatti che lo segue passo dopo passo. Ogni Chiron è dunque unica, realizzata secondo i desideri del futuro possessore.

La scelta in termini di configurazione è ampia, con 23 diversi colori di carrozzeria affiancati da 8 varianti di finiture in carbonio. Per gli interni il catalogo prevede 31 colori per la pelle o in alternativa Alcantara in 8 colorazioni. E avanti ancora, con 30 sfumature cromatiche per le cuciture, 18 per la moquette e 11 per le cinture. Non solo, colori inediti, decisi dal cliente, possono essere creati ad hoc. Non manca la possibilità di farsi realizzare altre decine di personalizzazioni nel design, dai loghi alle proprie iniziali. Una volta scelto l'aspetto definitivo ecco che parte la produzione vera e propria, per la quale si impiegano circa sei mesi di lavoro.

L'edificio di produzione di Molsheim è chiamato anche l'Atelier: del resto l'artigianalità è la principale caratteristica lì dentro. È una struttura di oltre mille metri quadrati, inaugurata nel 2005, proprio accanto alla storica villa del fondatore Ettore Bugatti, Château St. Jean. Per oltre dieci anni in questo luogo sono state prodotte le Veyron. Passando alla Chiron si sono rese necessarie alcune modifiche tecniche. Ma, senza entrare nei dettagli, possiamo notare nelle foto un'atmosfera generale che assomiglia davvero molto a un laboratorio artigiano, da sartoria d'alta gamma. Non a caso in Bugatti si autodefiniscono un marchio di “Haute Couture de l’Automobile”, rubando un'espressione di solito usata nel mondo della moda.