Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Maserati MC12 VC, edizione speciale Edo Competition


Un one off supersportivo da 1,6 milioni di dollari e oltre 700 cavalli che celebra i cent’anni Maserati

di Andrea Bressa

Maserati ha compiuto cento anni di storia nel 2014, eppure le iniziative dedicate a questo importante traguardo non sembrano ancora volersi fermare. Alle varie mostre, eventi, libri, speciali photoset e modelli celebrativi si aggiunge un altro progetto che arriva direttamente dal mondo delle corse. Parliamo della Maserati MC12 VC in edizione speciale Edo Competition.

L'originale Maserati MC12 nasceva nel 2004, pensata per competere nel campionato FIA GT. Il numero totale di esemplari non ha superato le 50 unità, ed ora, a poco più di dieci anni di distanza, questo modello è già diventato un pezzo da collezione. Molti i successi nelle corse, soprattutto nel fortunato lustro 2005-2010 con il Vitaphone Racing Team composto dal duo di piloti Andrea Bertolini e Michael Bartels: successi che hanno contribuito a renderla un'icona per appassionati e non.

Per celebrarla e rendere omaggio al secolo di vita della casa del Tridente, il noto preparatore tedesco Edo Competition, in stretta collaborazione con la stessa Maserati (che non ha lesinato sulle linee guida e le regole da seguire), ha dunque sfornato la sua personale traduzione della mitica sportiva modenese, aumentandone la potenza, ottimizzando il peso, colorandola con una livrea chiamata “Victory Blue” e rendendola idonea alla guida su strada.

Il motore è lo stesso della Ferrari Enzo (come nell'originale), un V12 da 6 litri, che però passa da 630 a ben 755 cavalli di potenza. Il corpo della vettura è un monoscocca in fibra di carbonio, che la rende estremamente leggera (1.250 chili). La velocità massima si attesta sui 330 km/h, mentre per accelerare da 0 a 100 km/h impiega appena 3 secondi.

Si tratta di un modello unico, il cui valore è stimato intorno a 1,6 milioni di dollari: un dato significativo se si pensa che i 50 esemplari del 2004-2005 costavano “appena” 600mila euro.