Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Maserati, 100 anni di storia


Un nuovo logo e un libro per celebrare il Centenario della casa automobilistica che non conosce crisi

di Paolo Matteo Cozzi

Maserati si prepara a celebrare i suoi primi 100 anni di passione per l’automobile con un libro e con un nuovo logo appositamente realizzato per il Centenario. Verrà presentato il 6 dicembre il volume Maserati – Un secolo di storia che sintetizza la storia aziendale, ne traccia le prossime linee guida, sfoglia automobili che hanno scaldato i cuori: dalla prima Maserati costruita nel 1926, si trattava di un'auto da corsa per la Targa Florio denominata Tipo 26, alle nuovissime Quattroporte e Ghibli.

Con il mese di dicembre infatti la Maserati entra ufficialmente nel 100° anno della propria storia. E lo fa in un periodo di successo e crescita senza precedenti: più di 23.000 ordini in tutto il mondo stanno proiettando Maserati in una nuova dimensione sempre più globale.

Fondata a Bologna il 1° dicembre del 1914, ha iniziato ufficialmente l'attività il 14 dicembre dello stesso anno. Il cuore dell'azienda era allora rappresentato da Alfieri Maserati e da due dei suoi fratelli, Ettore ed Ernesto. Si interessavano tutti di meccanica e amavano la velocità. Nonostante l’impegno a livello tecnico e commerciale, trovarono comunque tutti il modo e il tempo di mettersi al volante di un’automobile da corsa negli anni d'oro delle competizioni. Un quarto fratello, Bindo, si unì all'azienda alla morte di Alfieri nel 1932. Si attribuisce invece a Mario Maserati, altro fratello ancora, la creazione del famoso logo Maserati, ispirato alla fontana del Nettuno nel centro storico di Bologna.

Da allora il Tridente ha vinto 2 edizioni della 500 Miglia di Indianapolis, 9 vittorie in Formula Uno e il Campionato del Mondo di F1 nel 1957, e nel 1947 ha stupito il mondo con la sua prima vettura stradale, la A6 Granturismo, e nel 1963 con la prima generazione della Quattroporte. Un’auto che prima d’allora non esisteva.

@paolocozzi