Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le nuove Harley-Davidson Touring del 2017: le cose da sapere


Motore bicilindrico otto valvole e nuovo reparto sospensioni. Le ammiraglie della gamma Harley-Davidson del 2017 si rinnovano

di Paolo Sormani

Milwaukee come la città dove dal 1903 costruiscono le motociclette più americane e inconfondibili di sempre. Eight come otto, il numero di valvole del motore bicilindrico a V marchio di fabbrica Harley-Davidson. Il motore Milwaukee-Eight da 107 e 114 pollici cubi (rispettivamente 1.745 e 1.870 cc al cambio attuale) raffreddato a liquido è la vera novità delle Touring americane per il 2017.

Più potenza, più comfort, più controllo. Tutto quello che volete. Di fatto le Harley più emblematiche e tradizionali confermano di cambiare perché nulla cambi davvero. È la regola del Gattopardo di Tomasi di Lampedusa, ma potremmo tranquillamente ribattezzarla "di Milwaukee".

È dagli anni Quaranta che le forme delle ammiraglie H-D restano le stesse, ma solo in apparenza. Il costante lavoro di affinamento degli ultimi anni le ha portate a diventare le macinatrici di chilometri comode e affidabili che costituiscono il segmento più redditizio della gamma Harley-Davidson (i prezzi variano dai 25 ai trentamila euro).

L'importante è che resti il family feeling, gelosamente richiesto da una clientela fra le più conservatrici ed esigenti in assoluto. Quindi moderne, ma senza stravolgimenti. Così, dopo i consistenti miglioramenti alla ciclistica e l'arrivo del raffreddamento a liquido negli ultimi anni, le Touring Road King, Street Glide, Road Glide e Limited adotteranno per prime il motore Milwaukee-Eight.

La nona generazione dello scultoreo Big Twin Harley-Davidson, dall'architettura bicilindrica a V di 45°, acquisisce le quattro valvole per cilindro pur senza significativi cambiamenti estetici, a parte il design della scatola filtro sul lato destro. A Milwaukee dichiarano un aumento di potenza dell'11 per cento e la riduzione del 75 per cento delle vibrazioni. Ciò che conta è che la nuova testata consentirà una maggiore economicità dei consumi e soddisferà i parametri Euro 4. La serie limitata CVO adotterà il Milwaukee-Eight da 114 pollici cubi.

Gli aggiornamenti della gamma Touring 2017 prevedono anche le nuove sospensioni posteriori a emulsione, che consentiranno una regolazione del precarico più precisa del 15-30 per cento. A differenza delle sospensioni ad aria del passato, per variare il precarico basterà girare una ghieretta: addio agli antidiluviani attrezzi specifici e alle pompette ad aria, ormai roba più da mountain bike. Novità anche all'avantreno, che monterà la forcella Showa SDBV a cartuccia, per una maggiore stabilità d'assetto e peso ridotto.

CVO, si diceva: l'esclusiva linea Custom Vehicle Operations che ogni anno propone tre modelli in serie limitata, assemblati a mano con parti speciali Genuine Harley-Davidson, propone per il model year 2017 una versione più grintosa e notturna del Softail Breakout, il Pro Street; la Street Glide con impianto audio Boom! da ben 600 Watt, in quattro nuove colorazioni; e infine la non plus ultra Limited, con le ruote Slicer cromate a contrasto e quattro grafiche esclusive della carrozzeria.