Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Land Rover Defender Works V8, edizione speciale


Un esemplare degli anni Novanta potenziato con motore V8 da 405 cavalli per i 70 anni di Land Rover. Edizione limitata a soli 150 esemplari

di Andrea Bressa

Il Land Rover Defender si è preso una pausa. Dopo una lunghissima e fortunata carriera iniziata nel 1948, nel 2016 l'azienda inglese ha deciso di cessarne la produzione, fermando un'icona del 4x4, che per decenni ha dettato le coordinate in termini di stile e soprattutto prestazioni nel suo genere. Ma non si tratta di uno stop definitivo: alla fine del 2018 vedrà infatti la luce una nuova generazione di Defender, non prima però di festeggiare per bene i 70 anni di Land Rover (1948-2018) con tutta una serie di iniziative, fra cui alcuni un modello speciale in edizione limitata chiamato Land Rover Defender Works V8.

STILE PER NOSTALGICI, PRESTAZIONI D'ALTA GAMMA

Lo stile anni Novanta, con linee squadrate e volumi generosi, è pensato per accontentare i più nostalgici affezionati dell'iconico Defender. Ma il design tradizionale è arricchito da una dotazione tecnica che lo rende ancora più speciale. Il Defender Works V8 (come suggerisce il nome), monta infatti un possente propulsore V8 da 5 litri a benzina in grado di erogare fino a 405 cavalli e 515 Nm di coppia. È in grado di accelerare da 0 a 96 km/h in 5,6 secondi e di raggiungere una velocità massima di 171 km/h. Questi dati lo rendono il Defender in commercio più potente mai realizzato: la versione di serie è sempre stata intorno ai 122 cavalli e 360 Nm di coppia. Per ottimizzare le prestazioni il Works V8 è dotato anche di trasmissione automatica ZF a 8 rapporti con modalità Sport, freni maggiorati e sistema di ammortizzatori realizzati ad hoc.

LAND ROVER DEFENDER E MOTORI V8

Già in passato, in realtà, Land Rover ha montato dei V8 sui Defender. La prima volta è stata nel 1979, sulle Series III Stage 1, con un motore Rover da 3,5 litri a carburatore da 90 cavalli. Qualche anno dopo, nel 1983 e nel 1984, ecco comparire rispettivamente il Land Rover One Ten e il Ninety, con lo stesso propulsore maggiorato a 113 cavalli (diventati 135 nel 1987). Nel 1992, solo negli Stati Uniti, i Defender 90 e 110 NAS avevano un Rover V8 a iniezione da 3,9 litri e 182 cavalli. Infine, nel 1998, appare l'edizione del 50esimo anniversario del Defender 90, con un V8 da litri e 190 cavalli, un esemplare molto apprezzato dai collezionisti.

EDIZIONE LIMITATA: GIÀ DA COLLEZIONE

Con soli 150 esemplari previsti, il Defender Works V8 è già di per sé un pezzo da collezione. Il catalogo prevede otto diverse varianti cromatiche e accessoriati con fanalature a LED. All'interno si respira un po' d'aria moderna e ricca di stile, grazie a rivestimenti in elegante pelle Windsor. Il prezzo base del Defender Works V8, disponibile con passo da 90 o 110 cm, è di 150mila sterline (circa 170mila euro).