Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Ferrari Fxx K, l’ibrido estremo


Ha 1050 cavalli e costa 2,5 milioni di euro, ed è già sold out. Ecco la nuova creatura del Cavallino, un mostro di tecnologia e potenza

di Andrea Bressa

Numeri da record per la nuova creatura del Cavallino di Maranello. Da poco presentata ad Abu Dhabi, la Ferrari Fxx K ha già conquistato gli appassionati più facoltosi. Dovrebbero essercene in circolazione meno di 40 esemplari (il numero esatto non si conosce), e pare che siano già tutti sold out, nonostante i 2,5 milioni di euro necessari ad acquistarne uno.

Che cos’ha di così speciale? La Ferrari Fxx K spinge all’estremo le tecnologie sulla propulsione ibrida dedicata alle supercar. Vanta una potenza di 1050 cavalli, 860 dei quali provenienti dal V12 da 6262 centimetri cubici e i restanti 190 dal motore elettrico. Ha una coppia che supera i 900 Nm ed è in grado di passare da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi.

Il gioiello tecnologico non è omologato né per la strada e nemmeno per le gare. La scelta è stata fatta da Maranello per consentire libertà di azione agli ingegneri che utilizzeranno le Fxx K prodotte come laboratori mobili, e i loro selezionati proprietari come collaudatori. I risultati delle varie prove in giro per il mondo saranno materiale prezioso per avanzare nella tecnologia hybrid. Tra gli accorgimenti tecnici più rilevanti in questo senso, sono certamente da segnalare gli speciali pneumatici Pirelli dotati di sensori, che registrano i comportamenti della gomma sull’asfalto e trasmettono in tempo reale al pilota i risultati, ottenendo dati importanti per ottimizzare le prestazioni.

Sviluppata sulla base de LaFerrari, tra l’altro pioniera dell’ibrido nella casa emiliana, la Fxx K è più leggera di 90 kg, oltre ad avere diversi e più sviluppati dettagli aerodinamici sia passivi che attivi. Rispetto alla sorella maggiore pare abbia già segnato un miglior tempo sul circuito di Fiorano, con 1 minuto e 14 secondi, contro il minuto e 15 de LaFerrari.