Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Ferrari sceglie Apple e l’iPhone


Al Salone di Ginevra l’annuncio della partnership tra il Cavallino e Cupertino con il servizio CarPlay che punta tutto su Siri

di Paolo Matteo Cozzi

Era solo questione di tempo: iPhone sale ufficialmente a bordo delle automobili con un nuovo sistema integrato. Si chiama CarPlay la novità del momento che segna il debutto di Apple nei servizi integrati a disposizione degli automobilisti; se al Salone di Ginevra infatti debuttano alcune fra le più importanti novità automobilistiche dell’anno, il palcoscenico è quello giusto per lanciare la prima di una lunga serie di partnership che lega iPhone e le sue funzioni alle vetture di serie. 

Fuoriserie
CarPlay sceglie Ferrari per l’anteprima, anche se è già annunciata una declinazione per il 2014 a bordo di altri marchi come Mercedes e Volvo, Bmw e Ford, e si "impadronisce" di FF: se gli occhi allo stand Ferrari sono puntati sulla novità del momento, la fuoriserie California T (come turbo) , poco distante la bellissima berlinetta a trazione integrale apre le porte a una ventata di novità. Il progetto CarPlay però, è bene ricordarlo, sceglie sì l’eccellenza made in Italy per cominciare la sua esperienza su quattro ruote ma già quest’anno contaminerà anche marchi generalisti, per essere poi esteso a un numero sempre maggiore di case automobilistiche.

Come funziona
CarPlay sposta le attività di iPhone dal telefono alla vettura: così si effettuano chiamate, si leggono messaggi e mappe, si sceglie la musica preferita senza distogliere l’attenzione dalla guida. Un elemento di sicurezza, certo, ma anche l’esperienza che rende unica ogni Ferrari. Il cuore del sistema è Siri: in alternativa allo schermo tattile dell’auto, basta premere un pulsante sul volante et voilà: la cooperazione fra iPhone (dal 5 in avanti) si attiva e si ha accesso ai comandi vocali e al dialogo con l’assistente personale cui Apple ci ha abituati. Gli sms si possono così dettare, si possono richiedere informazioni su traffico e meteo, come tutte quelle peculiarità che rendono Siri uno strumento davvero efficace e, ora, un garante aggiunto di sicurezza per l’automobilista.

@paolocozzi