Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Ettore Bugatti Legend, sfarzo e potenza


È intitolata al fondatore della casa francese l’ultima lussuosissima Bugatti della serie Legend

di Andrea Bressa

Tra i vari gioielli attesi al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach ci sarà anche la sesta e ultima Bugatti Veyron in versione speciale Legend, dedicata al fondatore Ettore Bugatti.

Come le altre cinque sorelle (Jean-Pierre Wimille, Jean Bugatti, Meo Costantini, Rembrandt Bugatti e Black Bess) la Ettore Bugatti Legend è un veicolo esclusivo, esagerato nelle prestazioni e nel lusso. Si tratta a tutti gli effetti della roadster di serie più veloce mai realizzata. Monta un motore V16 8 litri da 1200 cavalli, capace di sfornare una coppia di 1500 Nm a soli 3mila giri: tradotto, significa 408 km/h di velocità massima e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 2,6 secondi.

Ma le prestazioni da gara sono solo una parte dell’eccezionalità di quest’auto. Il design, innanzitutto, è da sogno. Come nella migliore tradizione Bugatti, tutta la potenza del motore è abbinata a linee morbide, arrotondate e aerodinamicamente equilibrate, senza stacchi spigolosi. Il disegno riprende quello della mitica Type 41 Royale degli anni Trenta, modello che venne progettato dallo stesso Ettore Bugatti e destinato a una ristrettissima cerchia di clienti, composta da re o principi.

L’imponente anteriore e le portiere sono realizzati a mano in alluminio lucidato, mentre la parte posteriore è in carbonio verniciato con un elegante blu scuro. I cerchi in lega si ispirano a quelli che Ettore Bugatti ideò per la Type 35, protagonista delle corse tra gli anni Venti e Trenta.

La cura nella scelta dei dettagli e dei materiali è il leit-motiv per gli interni. Pelle di vitello in marrone naturale ricopre la maggior parte dell’abitacolo, mentre alcuni elementi (volante, leva del cambio e maniglie delle portiere) sono realizzati in cordovano, un pregiato materiale frutto di una speciale conciatura della pelle di capra. Carbonio e cromature rifiniscono il resto dei particolari. Tra i due sedili, infine, si trova il caratteristico “elefante danzante” Bugatti, rivestito in platino.

Saranno in pochissimi ad avere il privilegio di possedere una Ettore Bugatti Legend. Più precisamente, saranno solo tre i modelli costruiti, ognuno a 2,35 milioni di euro.