Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Donne e Moto: Eicma si tinge di cinema… e di rosa


Il fuorisalone da non perdere è la due giorni cinematografica “Natural Born Lady Rider”, organizzata dalla Rodaggio Film al Leica Deus Theatre di Deus. Protagoniste assolute, le donne in moto

di Paolo Sormani

Una volta si andava all'EICMA, il Salone della moto di Milano, ci si riempiva gli occhi di novità e le scarpe di chilometri fra gli stand della Fiera, poi finiva lì. La sera, gli appassionati a casa o al ristorante con gli amici a discutere delle novità, i giornalisti nelle redazioni a scriverne. Ora anche per le due ruote c'è la settimana del Fuorisalone.

Nella piccola giungla di eventi veri o presunti, se ce n'è uno da non perdere è la due giorni cinematografica preparata dalla Rodaggio Film al Deus Leica Theatre, in via Thaon di Revel 28. Una maratona di 24 film proiettati per 48 ore non stop da martedì 7 alle 20.30 a giovedì 9 novembre. Le protagoniste della seconda edizione sono le donne motocicliste di ieri, oggi e domani. Il titolo? "Natural Born Lady Rider".

Altro che gioie e dolori: in moto e sui 35 millimetri le donne sanno scatenare l'inferno. Chiedetelo a Tura Satana ("Motorpsycho"), Monica Vitti che ha compiuto 85 anni pochi giorni fa ("Qui comincia l'avventura", "Noi siamo fatte così"), a Marianne Faithfull ("Girl on a Motorcycle"). "Natural Born Lady Rider" celebra le viaggiatrici, le cafe racers, le ragazze che customizzano, corrono in pista o in fuoristrada. Storie di donne giapponesi, australiane, canadesi, indiane, inglesi, americane. Storie di donne che lasciano a bocca aperta sfidando la forza di gravità sul "muro della morte": l'avvio della 48 ore sarà agitato dalla presenza di Kerri, Jaimi e Abigail, le tre ragazze daredevil del Wall of Death dell’inglese Ken Fox, lo stesso che pochi mesi fa ha preparato Guy Martin per il suo record mondiale sul muro più grande mai costruito.

Il fatto che quattro dei 24 titoli in programma arrivino direttamente dal sempre più quotato Motorcycle Film Festival di New York aumenta il carattere internazionale dell'iniziativa di Silva Fedrigo e Alessandro Marotto della Rodaggio, con il supporto di Metzeler. La maratona sarà aperta dal corto "Take The Road", che racconta il viaggio della Yamaha Project X di Deus ex Machina Italy da Milano a Biarritz per il Wheels and Waves. L'ingresso è gratuito e libero fino a esaurimento posti a qualsiasi ora del giorno e della notte. "L'anno scorso ho piantato una tenda in sala", dice Filippo Bassoli di Deus Milano. "Un po' serviva come provocazione, un po' no: e infatti alcuni stranieri sono rimasti a guardare film quasi tutta la notte e probabilmente la userò anch'io". Poi un cappuccino al bar e via, si torna al Salone.