Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Dallara Stradale, il primo modello per tutti


Il celebre marchio italiano specializzato in monoposto da gara ha realizzato il suo primo modello da strada. Le caratteristiche: leggerezza e sportività

di Andrea Bressa

Dopo 45 anni di specializzazione in auto sportive dedicate alle piste, Dallara Automobili ha sfornato il suo primo modello che si può guidare anche in strada. Si chiama Dallara Stradale (nomen omen), una vettura semplice che racchiude però in sé tutto il meglio dell'esperienza del marchio parmense, stavolta dedicato a tutti (o quasi).

UNA PICCOLA RIVOLUZIONE IN DALLARA

Gli appassionati di auto sportive certamente conoscono il marchio Dallara Automobili. Fondato dall'ingegner Gian Paolo Dallara nel 1972 a Varano de' Melegari, in provincia di Parma, da sempre si occupa di realizzare automobili ad alta tecnologia e prestazioni per campionati sportivi come Formula 3, Formula 2, IndyCar, Formula E (il campionato per monoposto elettriche) e altri, senza mai toccare il mondo delle auto stradali. Risulta dunque interessante questa novità rappresentata dalla Dallara Stradale, primo modello dell'azienda destinato al mercato tradizionale.

Nella versione base è in sostanza una barchetta senza portiere, che richiama l'impostazione delle monoposto. Ma può essere personalizzata con un parabrezza, trasformandola così in roadster. Si può aggiungere anche un T-Frame, che la fa diventare una targa, o ancora due sportelli ad ali di gabbiano per ottenere una bella coupé dai tratti aggraziati. Esteticamente, infatti, si mostra come un concentrato di eleganza e sportività, con linee morbide e fluide frutto di un'attenta ricerca aerodinamica: lavoro facile per Dallara, vista la sua esperienza con le monoposto.

LEGGEREZZA E SPORTIVITÀ

Il leitmotiv della Dallara Stradale è la leggerezza, per quanto riguarda l'immagine come la sostanza. Il peso totale è infatti di appena 855 chili, grazie all'ampio uso della fibra di carbonio. Un dato che ben si sposa con il piccolo ma potente motore 4 cilindri 2,3 turbo da 400 cavalli, un connubio che restituisce prestazioni da pista. Sulla carta, infatti, la Dallara promette una velocità massima di 280 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,25 secondi. L'esperienza di guida è inoltre ottimizzata da un cambio manuale a sei rapporti regolabile con un sistema paddle-shift a due mappature: a seconda delle necessità, Normal e Sport. Chi vuole usare la Stradale anche su pista, può richiedere l'installazione di un'ala posteriore per ottimizzare il carico aerodinamico.

Sempre parlando di sensazioni da gara, la Stradale può raggiungere accelerazioni laterali da 2G: in Formula 1 si raggiungono anche i 5G, ma si tratta comunque di un dato che può competere con le migliori supercar stradali in circolazione, come Lamborghini o Bugatti.

IL PREZZO

La Dallara Stradale è già ordinabile a un prezzo di listino che si attesta sui 180mila euro per la versione base. Ma può aumentare fino a 250mila euro a seconda delle personalizzazioni richieste.