Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come personalizzare la propria automobile


Da Rolls-Royce a Bentley passando per Mercedes-Benz, Bmw e Audi: mobiletti bar, profumazione attiva, illuminazione da lettura, uso di pelle e materiali ricercati

di Paolo Matteo Cozzi

Fino a pochi anni fa modificare e personalizzare la propria vettura significava rivolgersi a specialisti, carrozzieri e tappezzieri che con piglio artigianale sapevano intervenire, interpretando i desiderata del cliente. Oggi invece è diventato un gioco da ragazzi: basta scegliere fra le varie linee di allestimento ad personam offerte dai principali costruttori che, da qualche tempo, concentrano le proprie attenzioni su soluzioni di lusso. E spendere. Le icone Rolls-Royce e Bentley aggiornano i propri salotti installando mobiletti bar, con aree climatizzate per mantenere fresco lo champagne preferito e cristallerie di lusso, attrezzando i sedili posteriori con iPad e tastiere per essere sempre connessi, grazie all’hotspot generato dall’auto.

E se Coco Chanel diceva che "Un profumo preannuncia il tuo arrivo e prolunga la tua partenza", Mercedes-Benz disegna gli interni della nuova ammiraglia proprio attorno a questo concetto impalpabile. Così il sistema di climatizzazione evoluto Air-Balance sale a bordo di Classe S e porta una ventata di ionizzazione attiva che permette di personalizzare la fragranza dell'aria nell'abitacolo, senza modificare in modo permanente la profumazione degli interni né provocare il depositarsi di molecole di profumo sulle superfici in tessuto della vettura o sugli abiti. Si tratta di un aroma discreto, che si diffonde dolcemente e svanisce rapidamente, un tocco distintivo che completa un abitacolo elaborato nei minimi dettagli: sedili e climatizzatore, comandi e design, infotainment con due display da 12,3 pollici che raggruppano tutte le informazioni di bordo, comfort e sicurezza.

Bmw Individual strizza invece l’occhio ai desideri dei clienti creando due differenti reparti di personalizzazione: BMW Individual Collection e la BMW Individual Manufaktur. Quanto iniziato negli anni Novanta con la creazione di veicoli realizzati su misura per Karl Lagerfeld, José Carreras e per tanti membri delle famiglie reali è poi diventato sinonimo di qualità eccezionale, soddisfazione delle richieste più esigenti e concentrazione infallibile sul cliente. La Individual Collection comprende equipaggiamenti ed elementi di finitura che riguardano esclusive verniciature, rivestimenti interni in pelle di alta qualità e diversi particolari dell’allestimento. Di più, volanti in pelle, rivestimenti del padiglione in Alcantara ed elementi tecnici come un contenitore refrigerato o illuminazione extra per la lettura. Individual Manufaktur si concentra sulle richieste speciali dei clienti: che si tratti di una verniciatura elaborata, di materiali non convenzionali o altro, l’unico limite ai desideri sono la compatibilità con la competenza artigianale e gli standard di sicurezza.

Audi punta sull’eccellenza della manifattura italiana nel campo dei complementi d’arredo e sceglie Poltrona Frau per dar vita a interni davvero esclusivi: l’ammiraglia A8 Exclusive Concept diventa così il manifesto che svela i codici stilistici pronti a intervenire negli arredi delle vetture di Ingolstadt. La serie (per ora) è limitata a 50 esemplari, tutti impreziositi da pelle anilina Poltrona Frau color Agatha Cognac, scelta per la sua qualità e la sua morbidezza, con piping a contrasto Granite Gray. Plancia e console sono rifinite con pannelli intarsiati di frassino, mentre padiglione e cappelliera sono rivestite in Alcantara, rispettivamente in tinta Snow White e Cognac Brown.

@paolocozzi