Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Aston Martin Virage Shooting Brake, il modello unico firmato Zagato


L’auto celebra i 95 anni della carrozzeria milanese e oltre mezzo secolo di collaborazione con gli inglesi di Gaydon

di Andrea Bressa

Molte delle case automobilistiche che hanno costruito il proprio nome all’insegna del lusso e dell’esclusività devono molto a grandi firme del design a quattro ruote. È il caso per esempio del binomio Aston Martin e Zagato, una collaborazione che parte dal 1960, anno in cui venne presentata la famosa DB4 GT, prodotta in soli 19 modelli ora gelosamente conservati in alcune delle più prestigiose collezioni nel mondo.

Ultima creatura di questa partnership è fresca di presentazione. Si tratta della Aston Martin Virage Shooting Brake Zagato, recentemente svelata al Chantilly Arts & Elegance Concours d’Elegance. È un modello unico, commissionato da un cliente europeo, che non solo celebra il gemellaggio lungo mezzo secolo tra le due aziende, ma soprattutto i 95 anni di attività della carrozzeria italiana, fondata a Milano da Ugo Zagato nel 1919.

La Virage Shooting Brake Zagato è il terzo gioiello Aston Martin uscito dagli studi di design Zagato nell’ultimo biennio. Segue la DB9 Spider Centennial e la DBS Coupé Centennial, entrambe presentate nel 2013 in occasione dei 100 anni della casa di Gaydon. Una trilogia di auto che completa un logico percorso di carrozzerie: la prima una coupé, la seconda una spider e l’ultima una shooting brake, ossia un concetto di struttura che arriva proprio dagli anni Sessanta, capace di combinare con efficacia la sportività di una coupé di lusso con la funzionalità di un ampio bagagliaio.

Dunque un’auto che presenta linee chiaramente riferite a un retaggio vincente, superato da un disegno finale che si inserisce efficacemente nella modernità. Non si conosce il prezzo, ma essendo un pezzo unico non si fatica a credere che possa raggiungere cifre davvero esclusive.