Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Alfa Romeo, Fiat, Abarth e Lancia: storia e mito


Nell’edizione 2017 della Techno Classica di Essen, FCA Heritage mette in mostra una serie di modelli dedicati ai 90 anni della Mille Miglia

Le premesse parlano di un ruolo da protagonista per FCA Heritage alla 29esima edizione della Techno Classica (dal 5 al 10 aprile), la celebre fiera tedesca dedicata ai veicoli d'epoca. La divisione del gruppo Fiat, che si occupa della tutela e della promozione del patrimonio storico del brand, porta all'esclusiva manifestazione un affascinante pacchetto di modelli storici e qualcuna delle più belle novità in produzione. Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth sono i nomi in vetrina, ognuno dei quali ha contribuito nel passato a rendere mitica la Mille Miglia, quella che Enzo Ferrari definì "la corsa più bella del mondo" e di cui si celebra quest'anno il novantesimo anniversario (la prima edizione risale al 26 marzo 1927).

Alfa Romeo
Il ruolo più incisivo è da attribuire ad Alfa Romeo, che nella storia della Mille Miglia ha vinto 11 volte, di cui ben 7 consecutive fra il 1932 e il 1938. Alla Techno Classica il Biscione è presente con RL Super Sport Mille Miglia, prima vettura Alfa Romeo a partecipare alla corsa nel 1927, e con la mitica 8C 2300 Spider Corto Mille Miglia, in pista nel 1932 e nel 1933 con il leggendario Tazio Nuvolari. A rappresentare i giorni nostri, Alfa mette in mostra anche Stelvio, il primo e chiacchieratissimo suv del marchio.

Lancia
Le eleganti linee della gran turismo Aurelia B20 GT 2000, protagonista della Mille Miglia del 1951, e le forme grintose della tanto amata barchetta D24 Sport (design Pinifarina) del 1953 sono il biglietto da visita per il marchio Lancia alla Techno Classica. La D24 esposta, in particolare, è la stessa che nel 1953 conquistò la vittoria alla Carrera Panamericana con Juan Manule Fangio e che vinse nel 1954 la Mille Miglia con Alberto Ascari.

Fiat
La 1100 S del 1947 è la madrina dell'offerta Fiat. Alla Mille Miglia non ha mai trionfato, ma si è distinta con ottimi piazzamenti tra il '47 e il '49. Il marchio torinese gioca anche la carta dell'attualità, proponendo la nuova 500-60°, modello speciale che celebra i 60 anni dell'utilitaria italiana più famosa al mondo.

Abarth
Anche il brand dello Scorpione, che da tanti anni collabora con Fiat nella preparazione di modelli supersportivi, mette in mostra un paio di suoi gioielli. Dal passato arriva la famosa Fiat Abarth 750 Zagato Coupé, con la quale ben venti equipaggi corsero l'edizione della Mille Miglia del 1957. Il presente è invece rappresentato dalla nuova Abarth 124 Spider, auto che ha già conquistato molti ammiratori soprattutto negli Stati Uniti.