Questo sito contribuisce alla audience di panorama

5 cose da sapere sulla Alfa Romeo Giulia Veloce


Ecco cosa riserva la nuova sportiva del Biscione, al debutto al Salone di Parigi

di Andrea Bressa

Tra le più interessanti novità in vetrina al prossimo Salone dell'Automobile di Parigi (1-16 ottobre) sarà presente un atteso e già chiacchierato nuovo modello made in Italy. Parliamo della Alfa Romeo Giulia Veloce, versione sportiva della berlina del Biscione.

Ecco cinque cose da sapere su questa vettura, in attesa di scoprirla dal vivo alla kermesse francese.

Stile e dotazioni esclusive
Rispetto alla versione base, la Giulia Veloce si caratterizza per alcuni evidenti dettagli estetici. All'esterno si trovano speciali paraurti e mostrine delle portiere in nero lucido, ma anche elementi sportivi come l'estrattore posteriore abbinato al doppio terminale di scarico, i cerchi in lega da 19 pollici a cinque fori e i fari allo Xenon. Anche all'interno si respira aria “da gara”, con sedili avvolgenti in pelle (disponibili in tre colorazioni), volante sportivo riscaldato con impugnatura ergonomica e largo uso di inserti in alluminio. Anche la dotazione tecnologica, di serie, contribuisce a rendere esclusiva la Veloce: climatizzazione bi-zona, sistema di infotainment Alfa Connect 6,5 pollici e soluzioni di sicurezza di ultima generazione, come il Forward Collision Warning (FCW), l'Autonomous Emergency Brake (AEB) con riconoscimento del pedone, il sistema frenante Integrated Brake System (IBS), il Lane Departure Warning (LDW) e il cruise control.

Motorizzazioni
A Parigi la Giulia Veloce si presenta con due tipi di propulsore, entrambi realizzati completamente in alluminio: il debuttante 4 cilindri benzina da 2 litri e 280 cavalli di potenza, e il diesel 2.2 litri da 210 cavalli. Il cambio è per tutte e due le versioni un automatico a 8 marce e la trazione è integrale.

Omaggio al passato
Un'innovazione si realizza sempre nel rispetto della tradizione, soprattutto in marchi storici come Alfa Romeo. È questo il motivo alla base della scelta della denominazione “Veloce”, un nome evocativo nato nel 1956 insieme alla Giulietta, che da allora è utilizzato per definire le versioni più performanti e sportive dell'azienda torinese.

Attenzione ai consumi
Nello sviluppo della Giulia Veloce si è posta molta attenzione non solo alle prestazioni, ma anche all'efficienza. Si parla di accorgimenti nel design per ottimizzare l'aerodinamica, motori alleggeriti e dotati di sistemi di iniezione all'avanguardia che migliorano la risposta ai comandi del conducente, ulteriormente potenziati grazie all'inedito sistema di trazione integrale con tecnologia Q4, pensato per gestire in modo ottimale la trazione raggiungendo alti livelli di prestazioni, efficienza e sicurezza. Inoltre, sarà disponibile dai primi mesi del 2017 una terza versione della Giulia Veloce, chiamata AE (Advanced Efficiency), in grado sulla carta di restituire eccellenti risultati in termini di emissioni, con 4,2 litri di carburante consumato ogni 100 chilometri e 99 grammi di CO2 prodotta per ogni chilometro.

Uscita e prezzi
La nuova Alfa Romeo Giulia Veloce è ordinabile dal prossimo 29 settembre, in concomitanza con il lancio al Salone di Parigi (nel giorno dedicato alla stampa). I prezzi partono da 50.500 euro.