Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le 4 novità Porsche per il 2016


Nuovi motori per le 911 Turbo e Carrera, al via l’elettrica Mission E e nuova linea 718. Ecco il programma Porsche 2016

di Andrea Bressa

L’intramontabile 911 si rifà il look e cambia motori: meno centimetri cubici, più potenza ed emissioni ridotte. Questa la principale novità per il prossimo anno in casa Porsche. Ma a Stoccarda ci sono anche sguardi che si volgono al futuro senza dimenticare la tradizione. Parliamo della messa in produzione della Mission E, la prima auto full electric Porsche e della nuova linea 718, sigla che rende omaggio all’omonimo modello degli anni Cinquanta e che racchiude in un’unica gamma le rinnovate Cayman e Boxster.

Ecco dunque quali sono le quattro principali novità Porsche previste per il 2016.


Porsche 911 Turbo e 911 Turbo S
Oltre 50 anni e non sentirli: la 911 è la più classica e forse la più amata serie della casa di Stoccarda. Negli anni ha subito numerosi restyling e aggiornamenti, e anche per il 2016 sono previste alcune interessanti novità. In particolare quelle che riguardano la 911 Turbo e Turbo S (in versione cabrio e coupé), a cui, oltre ad alcuni ritocchi estetici, è stata aumentata la potenza di 20 cavalli: il biturbo a sei cilindri da 3,8 litri della 911 Turbo produce ora 540 cavalli, mentre sono invece 580 i cavalli della nuova Turbo S. Un incremento dato da modifiche sui condotti di aspirazione nella testata dei cilindri e nuovi turbocompressori con compressore maggiorato. Debutta su questi modelli anche l’inedita Dynamic Boost, una funzione pensata per minimizzare il tipico ritardo dei motori turbo nella risposta all’accelerazione. La presentazione ufficiale sarà al Salone di Detroit (11 – 24 gennaio), ma è già possibile ordinarle. Il listino prevede 180.394 euro e 209.308 euro rispettivamente per la 911 Turbo e 911 Turbo S in versione coupé. I modelli cabrio valgono invece 193.814 euro per la 911 Turbo e 222.728 euro per la Turbo S.

Porsche 911 Carrera
Anche la Carrera si presenta nel nuovo anno con un profondo restyling che copre sia l’estetica che la dotazione tecnologica. Balzano all’occhio i nuovi fari anteriori, i gruppi ottici posteriori in rilievo, gli scarichi riposizionati e due inedite aperture sul paraurti per lo sfogo dell’aria calda del motore. Ma la vera novità riguarda il propulsore: vanno in pensione i motori aspirati da 3,4 e 3,8 litri delle Carrera e Carrera S, sostituiti con un nuovo sei cilindri boxer da 3 litri con sovralimentazione biturbo. Aumenta la potenza con una diminuzione dei centimetri cubici (370 cv sulla 911 Carrera e 420 cv sulla Carrera S), il che permette, secondo l’azienda, una notevole ottimizzazione dei consumi e il relativo impatto ambientale. Saranno disponibili quattro versioni ai seguenti prezzi: Carrera a 100.362 euro, Carrera S a 114.880 euro, Carrera Cabriolet a 113.782 euro e Carrera Cabriolet S a 128.300 euro.

Porsche Mission E 
Si tratta probabilmente del più rivoluzionario modello nella storia di Porsche. Il primo veicolo della casa tedesca ad alimentazione completamente elettrica vedrà la luce fra non molto. Il 2016 è l’anno dell’inizio dei lavori: Porsche ha infatti dato il via all’operazione, con un investimento di circa 700 milioni di euro e un migliaio di posti di lavoro in più. La Mission E, il cui concept è stato presentato allo scorso Salone di Francoforte, vedrà la luce entro la fine del decennio.

Porsche 718 Cayman e Boxster
Un piccolo ritorno al passato con la sigla 718, rievocazione del celebre e omonimo modello degli anni Cinquanta che ottenne grandi successi. Sotto questa unica denominazione si uniscono Cayman e Boxster, i due modelli di ingresso che ricevono per il 2016 non solo un nuovo nome, ma anche alcuni ritocchi estetici e, soprattutto, un cambiamento al propulsore. Come per la Carrera, anche qui vediamo scomparire il 6 cilindri aspirato in favore di un più piccolo 4 cilindri boxer. Non si conoscono ancora listino prezzi e ulteriori dettagli tecnici.