Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Vodka cocktail, 4 ricette con la nuova Absolut Facet


Quattro secret room e quattro cocktail inediti da provare anche a casa. Ecco le ricette presentate all’Absolut Symposium

di Annalisa Testa

È stata la capitale della musica, della creatività e dell’arte della mixology per tre giorni.
Torino, anche quest’anno, è stata la padrona di casa di #AbsolutSymposium. Cocktail inediti, workshop, architetture futuristiche e secret rooms, in una delle quali è stata svelata l’ultima edizione limitata della bottiglia Absolut: la Facet, hanno animato così l’AC Lingotto, trasformato nell’headquarter del Club To Club, uno dei più importanti festival di musica elettronica d’Europa.

In questa occasione Absolut ha così accompagnato gli ospiti in un viaggio nella storia della vodka svedese partendo dalla più importate collezione di limited edition di bottiglie di Absolut che conta più di duecentocinquanta pezzi esclusivi. E pii attraverso quattro secret room ognuna con un’anima in grado di rappresentare le più belle edizioni degli ultimi anni del brand svedese. Per ogni stanza una diversa cocktail experience.

Dietro la prima porta ecco la Jungle Room, un giardino tropicale, una foresta rigogliosa con il pavimenti ricoperto di corteccia e terriccio con anche una pianta carnivora. Il drink, Jungle Gimlet: Vodka, succo di lime, slice di cetriolo, foglie fresche di basilico e qualche goccia di Bitter aromatico servito in un tumbler on the rocks e decorato con fiori colorati.

Un piano più in su ecco la Chemical Room che ha trasportato gli ospiti in un laboratorio di chimica tra fialette, tavole degli elementi, miscelatori e bartender con camice bianco che preparavano drink a base di azoto liquido. In lista, Absolut Zero preparato mescolando vodka, sciroppo di maracuja e nitrogeno liquido e Absolut Jem con vodka, ginger beer, bitter alla lavanda e una sfera di limone cristallizzata.

Terzo pit stop. Nella Geometric Room, in un’atmosfera sospesa formata da luce e geometrie. Al suo interno, centro focale dello spazio, un isocaedro illuminato dai LED che scomponeva la prospettiva in innumerevoli piani. Il drink: Geometric Star, vodka, succo di limone, sciroppo di passion fruit, succo d’ananas, liquore allo zenzero e bitter alla vaniglia. Poliedrico.

Infine, per pochi eletti, ecco la Vip Room. Il cocktail non poteva che chiamarsi Limited Edition, il più buono. Vodka, Lillet, succo di lime, sciroppo di zucchero, bitter all’uva e rametto di rosmarino. Da riproporre agli ospiti durante una cena home made.